Rinuncia al ricorso sui dragaggi, Cuneo (Vivere Vado): "Comportamento autolesionistico del sindaco" - IVG.it
Politica

Rinuncia al ricorso sui dragaggi, Cuneo (Vivere Vado): “Comportamento autolesionistico del sindaco”

Vado Ligure. Vivere Vado, gruppo consiliare di minoranza, ha oggi presentato un’interpellanza per conoscere i motivi della rinuncia al ricorso al Consiglio di Stato sui dragaggi.

“Il Consiglio di Stato – dichiara Roberto Cuneo – aveva trovato ben motivato il ricorso ed aveva individuato la necessità di una serie di verifiche sui potenziali rischi dei dragaggi. Il sindaco, invece di procedere a tutela dei cittadini, preferisce rinunciare a tali verifiche, cedendo alle insistenze di Apm che quindi fornisce alla stampa dichiarazioni trionfanti”.

“Mentre altri ricorsi mettevano in dubbio la realizzazione della piattaforma – prosegue l’esponente di Vivere Vado -, questo ricorso voleva solo che fosse realizzata con maggiore tutela ambientale, ma evidentemente dava fastidio la possibilità che le verifiche chieste dal Consiglio di Stato avrebbero potuto trovare grossi problemi di inquinamento e ciò avrebbe potuto incrementare i costi della commessa, cosa che Apm non voleva”.

“Senza avere imparato nulla dalla triste storia di Tirreno Power, con le sue centraline autogestite, il sindaco ha poi concordato con Apm che sarà Apm a fare i monitoraggi ed il Comune potrà ricevere gli esiti – afferma Cuneo -. Va sottolineato che la disponibilità di Apm ad incrementare i controlli deriva proprio dall’avere presentato il ricorso ed avere ottenuto dal Consiglio di Stato sensate indicazioni di verifica: rinunciare al ricorso e non effettuare le verifiche richieste è autolesionistico da parte del sindaco”.

“Tutto questo – conclude – è avvenuto nel chiuso della Giunta, senza passare in consiglio comunale, sottraendosi ad un dibattito pubblico che avrebbe consentito una maturazione maggiore del problema”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.