Ponte di Porta Testa, sopralluogo di Vaccarezza: “Errore una sua riapertura”

Finale. Dopo le voci su una possibile riapertura del Ponte di Porta Testa a Finalborgo, che era stato sollecitato da un gruppo di cittadini e imprenditori locali con una raccolta firme, i finalesi che non vogliano nuovamente il ponte riaperto e che chiedono ulteriori limitazioni al traffico nel borgo finalese hanno incontrato questa mattina il commissario della Provincia Angelo Vaccarezza, in quanto l’intersezione stradale del ponte si collega con la strada provinciale.

550 le firme raccolte tra operatori economici e residenti, consegnate al commissario Vaccarezza. Per loro il ponte deve rimanere chiuso ed è stata fatta una apposita raccolta firme. Insomma, a Finale è scontro tra comitati sul ponte di Porta Testa. Chiudere o riaprire? E come regolare la circolazione all’interno del borgo rispettando anche le esigenze degli operatori economici?

“Due belle domande – dice il commissario Vaccarezza – Sulla viabilità del borgo è giusto che sia solo il Comune ad intervenire e vedere quale la soluzione migliore, quanto al ponte di Porta Testa mi auguro che la Provincia possa essere coinvolta dal Comune e da una possibile modifica della situazione esistente”. Per questo Vaccarezza scriverà al sindaco di Finale Ugo Frascherelli.

“Ricordo che la chiusura del ponte era stata indicata dall’accordo per la realizzazione del nuovo ponte sul Pora e delle opere complementari e mi pare che ridare traffico, anche ad una sola corsia di marcia, non sia la soluzione ottimale per quella zona. Inoltre, nel tempo abbiamo assistito a numerosi incidenti in un incrocio considerato pericoloso. Infine rimane il problema di tutela dell’area di ingresso del borgo sui andrebbero fatti nuovi investimenti” conclude Vaccarezza.

Tra le motivazioni di quanti chiedono che il ponte resti chiuso alla viabilità oltre che anticipare lo stop della circolazione nel borgo già alle 9:00 del mattino, anche il fatto che uno dei requisiti del riconoscimento “Borghi più belli d’Italia” deriva dal livello di circolazione veicolare.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.