Loano, la European Summer Cup Under 14 torna ad Est: l'Ucraina vince il trofeo - IVG.it
Sport

Loano, la European Summer Cup Under 14 torna ad Est: l’Ucraina vince il trofeo

Loano. Trentuno nazionali in gara, una vincitrice: l’Ucraina. Si è conclusa l’edizione 2014 della European Summer Cups, per quanto riguarda la categoria Under 14 femminile. Per il settimo anno consecutivo il Tennis Club Loano ha ospitato la fase finale, cui hanno preso parte otto rappresentative nazionali.

Sul campo centrale, a partire dalle ore 14, le giovani promesse ucraine e polacche si sono affrontate per contendersi il titolo. Fin dai primi giochi, l’incontro ha visto in vantaggio l’Ucraina che ha sempre mantenuto il controllo del match. Prima Katarina Zavatska ha sconfitto Iga Swiatek per 6/3 7/5; in seguito Dayana Yastremska si è sbarazzata di Ania Hertel con un 6/4 6/0, risultato che ha consegnato il trofeo nelle mani delle ucraine, con le polacche che hanno realizzato il punto della bandiera vincendo il doppio.

Per la terza volta in tre giorni la selezione di Kiev si è imposta con il risultato di 2 a 1. Nel doppio, infatti, Ania Hertel e Wiktoria Rutkowska hanno prevalso per 6/4 7/6 su Dayana Yastremska e Yelyzaveta Domukhovska.

L’Ucraina succede nell’albo d’oro alla Repubblica Ceca; due anni fa vinse la Gran Bretagna. E, nei tre anni precedenti, dal 2009 al 2011, trionfò la Russia, eliminata in questa edizione proprio dall’Ucraina in un quarto che si è rivelato una sorta di finale anticipata.

La finale per il terzo posto ha preso il via alle ore 10; la delegazione spagnola ha chiesto l’anticipo per motivi legati all’organizzazione del viaggio di ritorno. La terza piazza è andata alla Spagna, che si è imposta per 2 a 1.

Sul campo numero 1 Paula Arias Manjon ha mostrato ancora una volta il suo talento tecnico e tattico, regolando in 2 set (7/5 6/1) Andreea Prisacariu. Successo in 2 set anche per Carlota Molina Megias, vittoriosa 7/6 6/3 su Selma Stefania Cadar. Il doppio ha visto imporsi la Romania: dopo il primo set, concluso con un 6/1 in favore di Selma Stefania Cadar e Mihaela Lorena Marculescu, le iberiche, Paula Arias Manjon e Laura Lopez, hanno abbandonato il campo per l’infortunio della seconda.

La Russia si è consolata raggiungendo la quinta posizione, l’ultima utile per poter disputare la fase mondiale. Sul campo numero 3 ha liquidato in scioltezza la Svizzera. Anastasia Potapova ha battuto Leonie Kung per 6/1 6/0; Olesya Pervushina ha rifilato un 6/4 6/2 a Simona Waltert. Tatiana Makarova e Anastasia Potapova hanno completato il successo russo battendo Simona Waltert e Katerina Tsygourova per 6/3 6/1.

Settima posizione per la Serbia, ottava per la Slovenia. Teodora Ristic ha avuto la meglio su Anja Gal per 6/3 3/6 6/4. Kaja Juvan ha pareggiato i conti regolando Olga Danilovic per 6/1 6/3. Determinante il doppio, nel quale Olga Danilovic e Teodora Ristic hanno superato Kaja Juvan e Anja Gal per 7/5 6/2.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.