Cronaca

Incidente Albenga, il Luogotenente Pelusi: “Nessun favoritismo, tutto secondo le regole”

Incidente via milite ignoto

Albenga. “Tutto è stato fatto secondo le regole, nessun trattamento con i guanti o favoritismo di sorta per Carolina Vio”. Così il comandante della stazione carabinieri di Albenga, il Luogotenente Fulvio Pelusi, risponde via Facebook alle accuse lanciate dall’ex sindaco di Albenga Rosy Guarnieri sull’incidente di via Milite Ignoto che ha scatenato la polemica politica.

il Luogotenente Fulvio Pelusi è stato uno dei quattro carabinieri intervenuti sul posto: “La realtà è che né il Sindaco, né nessun altro componente della Giunta benché presenti sul posto, sono intervenuti o hanno in qualche modo interferito nelle operazioni di rilievo del sinistro. L’esame dell’alcolemia viene eseguito mediante uno strumento che, nonostante sia molto preciso, non riconosce l’identità della persona che si sottopone al test. Non sa, se la persona che soffia sia sorella di taluno o figlia di talaltro. Lo strumento esegue l’esame a prescindere da chi sottoponga ad esso”.

“Vedi Rosy, noi ci conosciamo da qualche anno, ormai e mi spiace scoprire oggi che tu non abbia ancora compreso una cosa. Io non ho mai ritenuto di essere infallibile, ho i miei difetti, come chiunque e di conseguenza accetto critiche, osservazioni e consigli. Ciò che non posso accettare è che venga messa in discussione la mia onestà e quella dei miei collaboratori. La verità è tutto è stato fatto secondo le regole e le normative vigenti. Il caso è stato trattato senza fare sconti, ma nemmeno con l’intento di impartire a chicchessia una punizione esemplare” conclude il Luogotenente Fulvio Pelusi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.