Emergenza sbarchi, avviato bando per trovare a Savona nuovi centri accoglienza per cittadini extracomunitari

Osiglia arrivo profughi

Savona. Aperto un bando di gara per reperire nuove strutture di accoglienza in provincia di Savona per i cittadini extracomunitari. A comunicarlo è la Prefettura che spiega di essere stata, come previsto dalle direttive del Ministero dell’Interno, mobilitata per ospitare i profughi che arriveranno a seguito dell’intensificarsi degli sbarchi.

Vista la situazione di emergenza, dal 4 luglio scorso, il bando di gara è comparso sul sito istituzionale della Prefettura: “In relazione alla situazione venutasi a creare per i correnti afflussi di cittadini stranieri sul territorio nazionale, la Prefettura di Savona ha avviato una procedura di gara volta alla stipula di convenzioni per l’affidamento del servizio di accoglienza in favore dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, in attesa di inserimento nei centri governativi ovvero nel circuito SPRAR. Le relative offerte dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 25 luglio 2014”.

“La partecipazione – si legge nella nota della Prefettura – è consentita, oltre che ad operatori del privato sociale di comprovata esperienza anche a strutture alberghiere purché garantiscano i servizi necessari mediante la stipula di apposite convenzioni con enti ed associazioni operanti nel settore dell’assistenza a cittadini immigrati. Saranno garantiti, oltre a vitto e alloggio, anche servizi alla persona (assistenza sanitaria, linguistica e culturale, sostegno socio-psicologico) e fornitura di beni di prima necessità (vestiti, prodotti per l’igiene personale)”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.