Cronaca

Arriva l’estate, tornano i ladri di biciclette: ma senza troppa fortuna

Savona/Finale L. “Noi le rubiamo le bici giù in città / arrestati mai ma abbiamo guai seri / con polizia e carabinieri”. Recitava così il testo di “Ladri di biciclette”, canzone che l’omonimo complesso portò nel 1989 al Festival di Sanremo (prima volta nella storia della kermesse canora in cui i nomi di canzone e gruppo coincidevano): furono eliminati, ma il brano diventò un successo commerciale e lanciò quelli che poi furono gli interpreti di una delle canzoni estive per eccellenza, “Sotto questo sole”.

E sotto questo sole che, ostinato, tenta di fare capolino in una delle estati meteorologicamente più grigie degli ultimi anni, c’è ancora chi, per i propri furti, prende di mira le due ruote. Ed esattamente come il famoso complesso, di solito alla fine sono “guai seri con polizia e carabinieri”: è quello che è successo ieri ad alcuni ladri improvvisati a Savona e Finale Ligure.

Un giovane savonese, ieri pomeriggio, ha pensato bene di racimolare qualche soldo appropriandosi delle biciclette incustodite nel parcheggio del centro commerciale Il Gabbiano di Savona. E’ riuscito a portarne via due indisturbato, ma ha voluto strafare e prenderne una terza: le sue manovre non sono però passate inosservate, ed un operatore della vigilanza in servizio nel parcheggio lo ha sorpreso e bloccato. Il giovane ladro è stato consegnato ai carabinieri.

Più “selettivi” invece due giovani marocchini che, a Finale Ligure, hanno preso di mira una bicicletta di alto livello appartenente a un turista altoatesino. L’uomo però li ha sorpresi sul fatto: ne è scaturita una colluttazione, con conseguente fuga dei ladri ed intervento di carabinieri e polizia municipale. I due alla fine sono stati acciuffati e fermati: evidentemente, sotto questo sole così timido, i ladri di biciclette non hanno troppa fortuna.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.