Cronaca

Alassio, minorenne di etnia rom fermato con arnesi da scasso e gioielli rubati in appartamento

Carabinieri Alassio

Alassio. Era in giro per Alassio “armato” di arnesi da scasso e con le tasche piene di gioielli e monili d’oro. Quello fermato questa mattina dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia carabinieri di Alassio non era però un ladro “navigato”, ma un ragazzino di etnia rom, minorenne e di conseguenza non imputabile.

I militari erano impegnati proprio in un servizio organizzato per contrastare il fenomeno dei furti in appartamento, dopo che nei giorni scorsi ne erano stati denunciati diversi, quando si sono imbattuti nel ragazzino. Fermato per un controllo è stato appunto trovato in possesso degli strumenti necessari ad aprire le porte di appartamenti, ma anche dei preziosi di cui ieri pomeriggio alcuni alassini avevano denunciato il furto. I gioielli sono stati riconsegnati ai proprietari, mentre il minore è stato affidato ai servizi sociali.

I carabinieri stanno comunque continuando ad indagare per scoprire eventuali complici del ragazzino. Non è la prima volta che le forze dell’ordine, nell’individuare i responsabili di un furto in appartamento, si trovano davanti ad un minorenne. La scelta di far compiere questi reati ai bambini non è purtroppo affatto casuale: le conseguenze penali che rischia un minore sono infatti molto meno severe rispetto ad un maggiorenne e chi li spinge a delinquere lo sa bene. Stesso discorso vale per le donne in stato di gravidanza o con figli in tenera età che vista la loro situazione beneficiano di un rinvio dell’esecuzione della pena.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.