Savona, vetrine di un bar e di un negozio in frantumi: patteggia 10 mesi - IVG.it
Cronaca

Savona, vetrine di un bar e di un negozio in frantumi: patteggia 10 mesi

Procura Savona

Savona. Lo scorso 22 giugno era finito in manette con l’accusa di danneggiamento e furto dopo che, in piena notte, con una spranga aveva mandato in frantumi le vetrine del bar Reposi di via Paleocapa e del negozio “Luisa Spagnoli” di corso Italia. Questa mattina l’autore di quel raid vandalico, Abdellah Loughzal, 30 anni marocchino, ha patteggiato in tribunale dieci mesi di reclusione e 400 euro di multa.

Al nordafricano veniva contestato anche il reato di furto perché, dopo aver rotto la vetrina del negozio di abbigliamento femminile aveva portato via una borsetta ed una collana. Refurtiva che era stata recuperata al momento dell’arresto dai poliziotti della Volante. Ad allertare il 113 erano stati alcuni residenti della zona insospettiti dal rumore di vetri proveniente dalla strada. Fortunatamente gli agenti della Questura stavano pattugliando il centro cittadini ed in pochi minuti avevano rintracciato lo straniero che era risultato completamente ubriaco.

Dagli accertamenti effettuati al terminale era emerso anche che sul marocchino pendeva un ordine di di espulsione dal territorio italiano firmato dal Questore lo scorso 16 giugno.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.