Vittoria degli infermieri, l'Asl 2 rinuncia alla reperibilità obbligatoria - IVG.it

Vittoria degli infermieri, l’Asl 2 rinuncia alla reperibilità obbligatoria

Savona. Alla fine la battaglia da parte di organizzazioni sindacali ed infermieri contro la “reperibilità obbligatoria”, che l’Asl 2 savonese avrebbe voluto imporre a partire dal 1 giugno, ha portato i suoi frutti: al termine del tavolo di confronto, convocato per questa mattina alle 10, l’azienda ha accettato di riaprire la trattativa, rinunciando di fatto alla reperibilità obbligatoria.

“Non si parte – annuncia soddisfatto Ciro Ferrentino di Cgil all’uscita dal tavolo – La reperibilità sarà solo volontaria”. L’azienda, in sostanza, ha accettato, “per quanto riguarda la pronta disponibilità della così detta squadra per la copertura delle assenze improvvise”, di “ridiscutere le modalità di copertura delle stesse”.

Coprire obbligatoriamente le assenze improvvise nei reparti, secondo il sindacato, avrebbe portato a problemi, richiedendo maggiore impegno lavorativo “a chi già oggi salta riposi ed è sottoposto a continui stress lavorativi”. “Quella di oggi è una grande vittoria, merito di tutte le persone che hanno partecipato alle assemblee e che con la loro presenza hanno permesso di ottenere questo risultato – continua Ferrentino – i 4 ospedali compatti ci hanno dato la forza e il giusto ‘peso’ nella trattativa”.

Ora gli incontri proseguiranno per ridefinire le regole: il documento firmato congiuntamente da Asl 2 e organizzazioni sindacali prevede infatti che le parti si rincontrino nuovamente il 12 giugno, mentre gli infermieri si impegnano a garantire la necessaria continuità assistenziale fino al termine della trattativa. “Vogliamo pianificare con cura una serie di dettagli – spiega Ferrentino – e non c’erano i tempi tecnici per farlo entro il 1 giugno: per questo era essenziali che gli infermieri si impegnerassero a coprire tutte le emergenze in questo periodo di transizione”.

“Un risultato soddisfacente per il Sindacato tutto, per la Cisl Fp che da subito senza tentennamenti e con la determinazione di sempre si è opposta a questo progetto e per i Lavoratori dell’Asl 2 Savonese ai quali va tutto il nostro Ringraziamento per aver dato forza e sostegno a queste buone ragioni nelle varie fasi di questa difficile vertenza” afferma Giovanni Oliveri, segretario della Cisl Fp.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.