IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità, il grido d’allarme dei lavoratori Asl 2: “Quadro drammatico”

Savona. La Rsu dell’Asl 2 ha terminato, ieri pomeriggio, un ciclo di assemblee alle quali hanno partecipato diverse centinaia di infermieri e operatori socio sanitari.

Le assemblee si sono svolte nei quattro ospedali dall’azienda e hanno dibattuto temi riguardanti le attività assistenziali e organizzative delle corsie degenziali, del pronto soccorso e dei sevizi ambulatoriali e day surgery/hospital.

I lavoratori hanno dipinto un quadro drammatico dal punto di vista delle carenze negli organici, dei carichi di lavoro, delle problematiche organizzative a livello di presidi ospedalieri.

“L’Rsu – sottolineano dal sindacato – ha fatto presente più volte alla Direzione aziendale, la quale si è sempre trincerata dietro la necessità di risparmi imposti dalla Regione”.

“Intendiamo proseguire la battaglia per migliorare le condizioni del personale sanitario e conseguentemente salvaguardare i livelli di assistenza alla cittadinanza. Questa battaglia ha come obiettivi: l’assunzione del personale, la definizione di regole organizzative del lavoro nelle degenze e nelle strutture sanitarie in modo da consentire al personale un’adeguata assistenza, senza sovraccarichi psicofisici, ai pazienti ospiti delle strutture sanitarie dell’Asl2. Tutto il personale dell’Asl2 è mobilitato a sostenere le iniziative che saranno intraprese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.