Politica

Forza Italia, Melgrati punta il dito dopo il deferimento: “Valle si fa promettere poltrone, deferite lui”

melgrati

Savona. Marco Melgrati, consigliere e capogruppo di Forza Italia in Regione, è nell’occhio del ciclone a poche ore dal deferimento al Collegio dei probiviri, arrivato per mano del coordinatore provinciale, Andrea Valle, a seguito dell’accusa di non fare gli interessi del partito “forzista” in tanti dei 44 comuni che il prossimo 25 maggio andranno alle urne. Non si fa attendere il commento di Melgrati: “A una settimana dall’importante appuntamento elettorale delle elezioni europee la mancanza di sensibilità politica di un amministratore che ha svolto per anni il ruolo di vicesindaco a Varazze e di coordinatore provinciale del Pdl, ancorché animato con i fili dal suo ‘puparo’, denota nervosismo e incapacità politica”.

“Nervosismo – prosegue senza mezzi termini Melgrati – perché al nostro ‘campione’, che invece di candidarsi a Varazze nella lista che annovera anche l’ex sindaco uscente Delfino, che ha scelto di fare un passo indietro, e molti assessori uscenti, ha deciso, dopo un estenuante tira e molla, di dare l’appoggio, stando fuori dalla lista, ad un espulso dal Pd (che sempre comunista è), Alessandro Bozzano, in cambio della promessa poltrona da vice sindaco (come mi ha riferito l’altro giorno lo stesso Valle, perlopiù davanti a testimoni)”.

“L’episodio scatenante è stato, credo, la notizia di oggi della costituzione di un ‘Club Forza Silvio’ a Varazze. I ‘Club Forza Silvio’ non sono funzionali al partito, vivono di vita propria, con una loro indipendenza, come ha ricordato proprio questo pomeriggio il coordinatore nazionale dei ‘Club’ Marcello Fiori, alla riunione dei Club liguri tenutasi a La Spezia, alla quale ho partecipato, assieme al coordinatore regionale (quello sì), Sandro Biasotti”, continua Melgrati.

“Chi dovrebbe essere deferito ai probiviri è Andrea Valle – punta il dito – che recentemente ha promosso nel proprio albergo a Varazze una riunione ‘carbonara’ per contarsi, come corrente, su due nomi di candidati alle elezioni europee escludendo volutamente dalle preferenze il capolista Giovanni Toti, consigliere politico del presidente e leader di Forza Italia Silvio Berlusconi”.

E ancora: “Le operazioni avvallate da Andrea Valle ma pensate da altri, a Varazze e Pietra Ligure, sono vergognose, ma saranno punite dagli elettori. Promuovere due candidati sindaci dichiaratamente targati Pd, mettendo in lista alcuni sconosciuti facendo loro magari prendere la tessera di Forza Italia per spartirsi poltrone, come quella di vice sindaco promessa da Bozzano a Valle (senza ‘giocare’), penalizzando la compagine che ha condiviso con Valle 5 anni di amministrazione, è veramente scandaloso. Oppure, come a Pietra Ligure, che dopo 10 anni ha visto finalmente riunite tutte le componenti del centrodestra, e Valle o chi per lui, appoggia la lista di sinistra del candidato sindaco Dario Valeriani, lista appoggiata ufficialmente dal Partito Democratico. Ma gli elettori saranno più attenti, e dopo oggi, ancor di più!”.

“Diversa è la situazione di Albenga, dove il primo Club ufficiale ‘Forza Silvio’ fondato con la mia approvazione appoggia dichiaratamente e giustamente la lista di Forza Italia. D’altronde, parliamo di lista di Forza Italia e di un ‘Club Forza Silvio’! Peraltro non sono mai stato invitato a nessuna iniziativa elettorale ad Albenga, forse volutamente. Ma questo non esclude che alle elezioni europee si possa raccogliere il consenso di chi è stato allontanato dal partito per le amministrative con la scusa che sarebbe stato un ‘ripiego’. Senza contare che, a quel rinfresco elettorale ad Albenga, per promuovere la candidatura dell’europarlamentare Licia Ronzulli, molto vicina al Presidente Silvio Berlusconi, erano presenti esponenti sia della lista di Forza Italia che della lista di Massimiliano Nucera (già vicecoordinatore provinciale di del Pdl)”.

“Ancora oggi, mentre il sedicente coordinatore provinciale attendeva comodo di fare il vicesindaco nominato dal ‘compagno’ Bozzano nel suo albergo, io ero alla riunione dei ‘Club Forza Silvio’ a La Spezia e questa sera ho tenuto a battesimo il neonato club ‘Forza Silvio’ di Laigueglia, alla presenza del vice presidente della Giunta provinciale Silvano Montaldo, vice presidente anche di questo Club.
Non è superfluo ricordare che da quando sono stato nominato vicecoordinatore regionale mi è stata attribuita la delega ai ‘Club Forza Silvio’. La domanda è una: chi è che non aiuta il partito e che fa confusione? E Valle con chi se la intende?”, conclude con due eloquenti punti di domanda Marco Melgrati.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.