IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Finale, la Simonetti: “Outdoor chiave di volta per lo sviluppo del turismo”

Finale L. Simona Simonetti, candidato sindaco alle prossime amministrative per la lista “Per Finale”, affronta l’argomento “outdoor” che tanta importanza riveste nel contesto finalese, anche nell’ottica di un fiorente sviluppo del settore turistico nei prossimi anni.

“Negli ultimi trent’anni – esordisce la Simonetti – la passione di pochi ha permesso a molti di praticare le discipline outdoor in uno dei più suggestivi territori a livello internazionale. Riteniamo che queste persone, singoli volontari, associazioni o imprenditori privati vadano aiutati e coordinati infatti, solo grazie alla costanza di queste preziose persone, in anni di chiodature di falesie e pulizia di sentieri, nel finalese tutti hanno potuto rincorrere i propri sogni di sportivi e allo stesso tempo si è goduto di un incredibile incremento di presenze turistiche rispetto alle altre destinazioni della Regione Liguria”.

“Riteniamo che si debba comunque intervenire a livello della pubblica amministrazione affinché Finale Ligure non perda il suo primato in questo campo guadagnato con tanta fatica ed idee lungimiranti: infatti nel mercato del turismo è in corso da tempo una gara a proporre destinazioni votate al settore dell’outdoor. Anche in Italia, e nella nostra stessa Provincia, si stanno sviluppano velocemente realtà territoriali che non solo offrono luoghi attrezzati ed organizzati per praticare sport outdoor ma che riescono ad affiancare all’iniziativa privata un processo di gestione della comunicazione, anche a livello internazionale, che non promuove la singola attività di questo o quell’operatore (bike-shuttle, scuola di arrampicata, gruppi escursionismo) ma dona una visione più ampia e dettagliata dei servizi che la località offre al turista sportivo e che quindi si rivela vincente”, riflette Simona Simonetti.

“Crediamo – continua – che sia importante sviluppare un progetto che risolva il problema della mancanza di aree e strutture che permettano alle fasce più giovani di avvicinarsi alla scoperta di questi sport.
Sempre i privati in questi anni hanno cercato di stimolare l’Amministrazione nella ricerca di luoghi comunali dove installare una palestra di arrampicata indoor, un bike-park o uno skate-park, che permettano ai più giovani di divertirsi tutto l’anno, ma nonostante questi tentativi siano partiti da vari anni ancora non si è ancora arrivati alla creazione di strutture all’altezza del nome di Finale Ligure”.

“Se chi verrà chiamato ad amministrare la nostra località non troverà nuove energie per supportare lo sforzo meraviglioso dei privati attraverso un’operazione di coordinamento diventerà molto difficile che il primato di Finale Ligure possa rimanere immutato. Questa azione dovrà svilupparsi sia sotto il profilo economico (per reperibilità di fondi da destinare alla pulizia dei sentieri, per alla chiodatura delle falesie, per la realizzazione di segnaletiche e di comunicazione sul territorio, per le aree sosta e parcheggio) sia sotto il profilo di comunicazione tra operatori locali e sulla promozione (sponsor privati o enti internazionali di turismo e attività sportive)”.

“Ci proponiamo di organizzare tavoli di lavoro periodici, coinvolgendo tutti i soggetti nell’ambito dell’outdoor come i molti volontari, le associazioni sportive e gli operatori commerciali, che programmino gli interventi e per gli stessi operatori potrà essere occasione di verifica dell’operato e degli impegni e scadenza prese dall’amministrazione”, sottolinea il candidato sindaco.

“Crediamo che esista un metodo sicuro per prendere sempre la decisione migliore in questo campo: lasciarsi guidare dalla passione loro (dei volontari) e nostra per questi sport”, conclude Simona Simonetti, candidato sindaco della lista “Per Finale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.