Politica

Clima rovente in Forza Italia, è guerra tra Melgrati e Valle: resa dei conti dopo il voto

Savona. Prosegue il botta e risposta tra Valle e Melgrati in Forza Italia. Una querelle che anche oggi non ha risparmiato esclusioni di colpi a “vicinanza” tra i due esponenti del partito.

“Ma mi faccia il piacere…” dice Melgrati. “Credo che non debba essere deferito chi mantiene le linee guida del partito: ho fatto il mio dovere da coordinatore provinciale. Vedremo cosa succederà…Questa è una settimana importante ed è necessario abbassare i toni. Dopo il 25 maggio decideranno gli organismi preposti per il deferimento. Io non mento e non ho necessità di mentire…Il mio interesse è il bene del partito, cosa complicata considerato le lotte intestine che non fanno certamente bene” conclude Valle.

“Valle mi ha rimproverato di aver partecipato alla presentazione di una lista di Forza Italia a Varazze, la lista alla quale lui apparteneva come vice sindaco. E ovviamente sostengo questa lista per le elezioni amministrative. Invece Valle ha riferito di un accordo con il candidato sindaco del Pd Bozzano per fargli avere una poltrona di vice sindaco in cambio del suo appoggio per le comunali” ribatte ancora Melgrati.

“Queste discussioni servono a poco, tanto più a pochi giorni dalle elezioni comunali ed europee. Mi pare che al momento siano aspetti poco importanti di fronte alla sfida elettorale: l’avversario non è dentro di noi ma nella sinistra, e lì come dobbiamo concentrare gli sforzi, su una proposta politica e di governo – taglia corto il consigliere regionale Matteo Rosso -. E’ chiaro che dopo l’appuntamento elettorale e le valutazioni sui risultati sarà giusto e opportuno una fase di confronto, ma solo dopo il 25 maggio”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.