Cronaca

Cairo, favoreggiamento e sfruttamento ingresso clandestino: carabinieri arrestano 44enne

torterolo cairo

Cairo. Un arresto nell’ambito dell’indagine sul favoreggiamento e sfruttamento dell’ingresso clandestino di stranieri sul territorio nazionale. In manette è finito Paolo Torterolo, 44 anni, residente a Dego, che è stato portato nel carcere di Savona. Il blitz è scattato questa mattina ad opera dei carabinieri del nucleo di Cairo Montenotte.

E’ l’ultimo atto di una specifica indagine condotta in Val Bormida sul favoreggiamento e sfruttamento dell’ingresso clandestino di stranieri in Italia, in particolare di alcuni cittadini di nazionalità nordafricana ai quali venivano procurati documenti atti a regolarizzare la propria posizione sul territorio nazionale, tramite fittizie assunzioni ed attestando falsamente rapporti di lavoro in realtà inesistenti, dietro pagamenti in denaro.

Le operazioni investigative sono state condotte dal nucleo operativo della Compagnia Carabinieri di Cairo Montenotte, sotto la direzione della dottoressa Chiara Maria Paolucci, Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Savona, dal 2012 e sino al marzo del 2013.

L’indagine complessiva ha portato ad accertare numerosi pagamenti in denaro effettuati, a fronte di atti vari volti regolarizzarne la posizione, da parte di una quindicina circa di cittadini magrebini, che, giunti in Val Bormida a vario titolo, si erano rivolti a Paolo Torterolo, o ad altri soggetti che ad egli facevano capo.

Gli accertamenti sono ancora in corso, per cui non si escludono ulteriori sviluppi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.