IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, al via “Azzurro, pesce d’autore”: rassegna gastronomica con vista su Expo 2015

Andora. Andora presenta una nuova rassegna enogastronomica dedicata alle eccellenze locali, liguri e nazionali, che si candida alla partecipazione all’Expo 2015.

Dal 24 al 25 maggio 2014, debutta ad Andora “Azzurro, pesce d’autore”, la manifestazione ittico gastronomica che, dopo nove anni, sostituisce Sale e Pesce.

Un nuovo ed ambizioso progetto di promozione del territorio, che mira ad coinvolgere il pubblico in un percorso di degustazioni e vendita, dedicato ai prodotti ittici e di terra di Andora e della Val Merula, ma che si apre ad un più ampio respiro nazionale selezionando prodotti tipici da ogni parte d’Italia e candidando Andora ad Expo 2015.

La rassegna, che ospiterà oltre 60 espositori, sarà un susseguirsi di eventi ad alto coinvolgimento del pubblico: convegni e talk show, show cooking con chef, mini corsi e percorsi di degustazione guidati.
Fiore all’occhiello della manifestazione la partecipazione di Paolo Massobrio, giornalista e figura d’eccellenza della critica enogastronomica italiana, membro del Comitato le Firme di Expo.

Azzurro, pesce d’autore sarà aperto sabato 24 maggio dalle ore 10.30 dal taglio del nastro e dal Convegno Aspettando Expo 2015, co-organizzato con Anci Liguria, che illustrerà il progetto di promozione del Ponente ligure, che a Milano nel 2015 sarà rappresentato proprio dalla manifestazione di Andora.

Al Convegno parteciperanno Franco Floris, sindaco di Andora, Pier Attilio Superti segretario generale Anci Lombardia e responsabile Anci per Expo, Paolo Cottini, Expo 2015, Pierluigi Vinai direttore Generale Anci Liguria, Maurizio Zoccarato, vice presidente Regionale Anci ed Angelo Berlangieri, assessore regionale al Turismo.

“Dopo nove anni, c’era la necessità di rinnovamento, creando una nuova manifestazione che, pur conservando l’obiettivo di promuovere le eccellenze locali di mare e di terra di Andora, riuscisse a portare il nostro paese all’attenzione di un pubblico più ampio, ospitando quei produttori, che in varie parti d’Italia, tengono alta la bandiera della tipicità mediterranea ed italiana – dichiara Franco Floris sindaco di Andora. Azzurro, pesce d’autore mette al centro le produzioni ittiche e dell’entroterra di Andora che fa sposare con un tour di sapori italiani, selezionati fra i produttori più rinomati. L’obiettivo è realizzare una sintesi di Sapori da presentare all’Expo 2015. Ci auguriamo che la prossima amministrazione sappia cogliere questa opportunità”.

Agli appassionati delle materie prime d’eccellenza ed agli estimatori dei prodotti artigiani di qualità è dedicata la mostra-mercato di prodotti di eccellenza enogastronomica.

Si potranno degustare ed acquistare i migliori prodotti locali, liguri e di tutte le regioni italiane, selezionati in base alla tipicità e peculiarità ed alla provenienza territoriale, al fine di garantire un’ampia offerta di prelibatezze da scoprire e assaporare.

Curiosando tra i banchi vuol dire assagiare acquistare, ma soprattutto conoscere il lavoro di decine di produttori artigiani, casari, pastai, enologi, frantoiani che hanno il desiderio di comunicare la passione per il proprio mestiere.

Ben otto postazioni di italian street food di qualità accontenteranno tutti i palati, anche i più esigenti; si può scegliere tra la farinata genovese di ceci e la panissa (polentina di farina di ceci) fritta, buridda (zuppa di pesce ligure), l’insalata di stoccafisso, i primi piatti di pesce, il pan fritto, la focaccia genovese e quella al formaggio, la frittura ligure di pesce. Questi ottimi piatti si potranno accompagnare con diversi tipi di birre artigianali di altissima qualità.

Gli appassionati potranno non solo gustare, ma anche imparare nuove ricette sotto la guida attenta e coinvolgente di chef specializzati e conoscere curiosità e proprietà dei prodotti tipici.

All’interno di Azzurro, pesce d’autore sono infatti in programma anche un talk show guidato da un grande esperto, una serie di laboratori, gli show cooking con gli chef e gli appuntamenti dedicati ai bambini, che arricchiranno il palinsesto dei due giorni di manifestazione.

La parte espositiva vedrà la partecipazione di realtà istituzionali e non profit locali (Comune di Andora, Capitaneria di Porto, Area Marina Protetta di Bergeggi, Lega Navale Italiana Andora, Associazione Bagni Marini Andora, Associazione Albergatori Andora, Sport 7 Diving Club A.S.D., A.S.D. Andora Match Race, Circolo Nautico Andora, Val Merula ) che faranno conoscere le peculiarità del territorio e ne costituiranno il “biglietto da visita” in chiave Expo 2015.

Sabato 24 maggio, alle ore 15.30 con un’interessante workshop sui cetacei, abitanti del nostro mare e grande passione dei più piccoli. Filmati e spiegazioni saranno proposti a cura della Lega Navale Italiana di Andora.

Sabato 24, alle ore 16.30, e domenica 25 alle ore 16.30, riflettori puntati su un prodotto tradizionale di eccellenza: il chinotto savonese, che festeggia i dieci anni di presidio Slow Food. Frutto aromatico e dal gusto caratteristico, vive oggi un periodo di grande ripresa e valorizzazione.La tipica nota bitter di questa eccellenza ligure sarà protagonista del laboratorio del gusto A tutto chinotto!

Sabato 24 alle ore 17.30, con Terra&mare show cooking, in collaborazione con in collaborazione con Accademia dei Sapori e con Associazione Cuochi Savona. Gli chef preparano ricette sfiziose e danno consigli al pubblico, coinvolto con domande, assaggi ed approfondimenti sulle materie prime e sulle tecniche di cottura. Protagonista dello show cooking del sabato la cucina di terra e di mare ligure, con uno scambio di ingredienti tra territori del Ponente e del Levante ed abbinamenti pesce -verdura innovativi, pur utilizzando antiche colture e prodotti della tradizione.

La mattina di domenica 25 maggio è dedicata ai bambini, con due laboratori:
alle ore 11.00 Il lupo di Mare, nel corso del quale i bambini impareranno da un pescatore esperto come si chiamano e come si fanno i nodi marinari;
alle ore 12.00, tutti chef in erba con gli esperti di Tre civette sul Bignè, a d imparare la ricetta di un mitico piatto dell’infanzia, rivisitato con buonumore e condito con tanta fantasia: Il polpettone della nonna.

Il pomeriggio di domenica 25 maggio, è incentrato sulle preparazioni di pesce e sui prodotti del mare e del territorio. Ospite il giornalista Paolo Massobrio, tra i principali critici enogastronomici italiani e autore di numerose guide, che dal 2012 fa parte del Comitato le Firme di Expo 2015 con l’incarico di stendere i fondamenti del palinsesto delle attività di carattere enogastronomico dell’evento internazionale.

Alle ore 14.30 un laboratorio, a cura di Crêuza de mä di Andora, mette a tema le salse pestate. Ovviamente, ci sarà un inconfondibile protagonista della cucina ligure: il pesto al mortaio.
Nel corso del laboratorio, il pubblico scoprirà i segreti della preparazione tradizionale: il gesto sapiente del “pestare”, da cui deriva il nome della salsa, e il corretto dosaggio degli ingredienti della tradizione saranno il banco di prova dei partecipanti. La cucina tipica, però, è capace di grande innovazione: sarà presentata una nuova salsa a base di galletta del marinaio per accompagnare le acciughe salate che, richiamando antichi sapori, farà scoprire un modo diverso di gustarli.

Alle ore 15.30 viene proposto un laboratorio di salagione delle acciughe. Sarà una dimostrazione pratica di salagione con un esperto, che svelerà al pubblico i segreti per la perfetta conservazione di questo pesce prelibato, a torto ritenuto “povero”, assoluto protagonista della tavola ligure. Per spiegare le metodologie corrette antiparassitosi, interverrà il biologo Simone Bava, Direttore dell’Area Marina Protetta di Bergeggi.

Dalle ore 17.30, spazio alla discussione, all’approfondimento ed allo spettacolo con il talk-cooking show Pesce d’Autore. Rientrano in scena gli chef della Federazione Italiana Cuochi, in collaborazione con Accademia dei Sapori, con nuove stimolanti ricette, mentre Paolo Massobrio ed una serie di esperti si alterneranno nei commenti relativi al prodotto cucinato, al territorio, agli abbinamenti cibo-vino.

Protagonista il pesce azzurro, al quale richiama il titolo della manifestazione, che ha ottime proprietà nutritive ed organolettiche, fa parte della nostra tradizione gastronomica, favorisce il rispetto della stagionalità e della sostenibilità della pesca, temi di interesse ed attualità anche in chiave Expo 2015.

Gli chef si cimenteranno con nuove proposte di ricette, per valorizzare il pesce erroneamente definito “povero” tramite abbinamenti insoliti e particolari e gli esperti faranno conoscere al pubblico curiosità e racconti legati alla pesca ed al mare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da penelope

    a tempo ormai scaduto questo è ancora qua a far politica , per fortuna che manca più poco e Andora cambierà radicalmente !!!

  2. Scritto da penelope

    hanno tolto il sale !!!