Accorpamento porti, anche il vescovo Lupi si unisce alla protesta: "Savona difende il suo porto" - IVG.it

Accorpamento porti, anche il vescovo Lupi si unisce alla protesta: “Savona difende il suo porto”

vescovo giulemanidalporto

Savona. Continuano le adesioni “eccellenti” alla battaglia dei dipendenti dell’Autorità Portuale di Savona, che con l’hashtag #giùlemanidalporto si oppongono all’ipotesi di accorpamento con la Port Authority di Genova.

Soltanto due giorni fa era stato Enrique Balbontin, in uno spettacolo nel capoluogo ligure, a mostrare un cartello in cui invitava a tenere “giù le mani dal porto di Svöøna”, altrimenti “anche stavolta saranno pattoni”.

Questa volta, invece, è il turno del vescovo della diocesi di Savona-Noli, Vittorio Lupi, che in una fotografia si è fatto ritrarre con uno striscione eloquente: “Savona difende il suo porto”.

L’adesione è arrivata questa mattina, quando davanti alla cappella Sistina di Savona è partito il II Memorial Sistina di Autostoriche, organizzato dall’associazione savonese Vintage Motors Club Savona di cui è presidente Mauro Zunino. Un memorial che intende legare Savona alla Capitale, dove il traguardo sarà in Vaticano davanti alla Cappella Sistina.

Sulle 18 auto partecipanti al Memorial è stato messo lo striscione bianco con la scritta in rosso “Savona difende il suo porto”: prima del via ufficiale al Memorial, il vescovo Lupi ha prima benedetto la manifestazione e poi si è fatto fotografare sotto lo striscione. “Io tengo al porto e al lavoro – le sue parole – Altro che strumentalizzazioni, io sto con voi”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.