Violenze a Vada Sabatia, il direttore Neirotti (Asl 2): "Mai arrivata alcuna segnalazione degli abusi" - IVG.it
Cronaca

Violenze a Vada Sabatia, il direttore Neirotti (Asl 2): “Mai arrivata alcuna segnalazione degli abusi”

neirotti

Vado L. Il direttore generale della Asl 2 Savonese Flavio Neirotti non ci sta alle critiche e alle accuse mosse all’azienda sanitaria in merito alle violenze ai danni dei disabili ricoverati nella struttura di Vada Sabatia e vuole rispondere punto su punto su una vicenda a dir poco terribile e per la quale si attendono ancora evoluzioni di carattere giudiziario.

“Mai nessuna segnalazione di maltrattamenti o abusi è arrivata alla Asl 2 – dice con forza Neirotti -. Lo dicono gli atti ma soprattutto i fatti. Chi parla di questa vicenda così delicata dovrebbe almeno informarsi prima di dire sciocchezze e cose inesatte che non fanno altro che peggiorare una situazione già difficile. Come Asl 2 seguiamo ogni genere di segnalazione, anche la più banale e sul nucleo 3D ci saremmo attivati con il dott. Maurizio Modenesi (responsabile S.C. Assistenza ai disabili, avviando ispezioni e verifiche come abbiamo svolto in altri casi”.

“Scaricare la responsabilità sulla Asl 2 è assolutamente deleterio…Con la Regione Liguria abbiamo definito la sospensione dell’accreditamento e valuteremo ogni altra iniziativa in attesa degli ulteriori accertamenti investigativi. Siamo, per quanto nelle nostre competenze, in costante contatto con la Procura e gli inquirenti – aggiunge Neirotti -. Ora convocheremo i familiari dei 18 pazienti ricoverati nel nucleo 3D per vedere soluzioni alternative e valutare possibili trasferimenti (alcuni sono del genovese e dell’imperiese). La Asl 2 darà massimo supporto ai disabili e alle loro famiglie. E l’attività della struttura prosegue, come è giusto che sia…”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.