Cronaca

Emergenza immigrazione, 50 profughi in arrivo nel savonese tra Albenga, Varazze e Val Bormida

Tunisini e profughi a Savona

Albenga/Varazze. Vertice questa mattina in Prefettura a Savona sull’emergenza immigrazione, che riguarderà anche il territorio savonese. All’incontro hanno preso parte i vertici delle forze dell’ordine. All’ordine del giorno i profughi in arrivo in Italia, con la necessità di organizzare il sistema di accoglienza.

Rimane ancora incertezza e preoccupazione: 50 gli immigrati tra Albenga, in una comunità, Varazze, sia presso l’ex caserma della Guardia di Finanza, oltre a sei che verranno gestiti da “L’Ancora”, mentre altri profughi ancora saranno ospitati in Val Bormida. Sulla ripartizione dipenderà dalla composizione dei nuclei familiari.

Gli immigrati arriveranno domani mattina all’aeroporto di Genova dove verranno accolti da un presidio e dai mezzi della Croce Rossa, prima di essere dislocati nei punti di accoglienza organizzati nelle varie località delle province liguri. Gli ultimi dettagli sono ancora in fase organizzativa sulla base delle indicazioni che arriveranno dal Centro di Smistamento di Lampedusa.

Da parte del responsabile provinciale della Croce Rossa Christian Petrocca: “Siamo pronti all’accoglienza umanitaria di questi profughi e credo che non ci sia bisogno di allarmismo. Si tratta di una ospitalità temporanea, circa due mesi”.

leggi anche
Profughi Plodio
Sotto controllo
Varazze, troppi arrivi di profughi minorenni: il sindaco scrive al prefetto

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.