Pallanuoto, nessuna sorpresa: una buona Carisa cede (12 a 7). Sarà l'Acquachiara l'avversaria per entrare tra le top 4 - IVG.it
Sport

Pallanuoto, nessuna sorpresa: una buona Carisa cede (12 a 7). Sarà l’Acquachiara l’avversaria per entrare tra le top 4risultati

Carisa Rari Nantes Savona - Acquachiara 2013 14

Savona. Nessuna sorpresa. Ed era difficile sperare diversamente. A Brescia, contro i padroni di casa degli ex Bovo e Rizzo, la Carisa Rari Nantes Savona cede (12 a 7) e deve accontentarsi del quinto posto in classifica.

Alla vigilia, mister Angelini aveva definito lo scontro contro la seconda forza del campionato come un buon allenamento.

Ed, in effetti, i pallanuotisti savonesi mettono in acqua una bella prestazione battagliando, almeno nella prima frazione chiusa sul 3 a 3, alla pari contro la corazzata lombarda.

Sono proprio i savonesi a trovare il doppio vantaggio iniziale con Deserti ed Alesiani prima che l’ex Valerio Rizzo riporti tutti sulla terra.

La prestazione della Carisa, comunque, rimane di buon livello e, se si eccettua il secondo tempo quando Damonte e company non trovano la via della rete, positiva.

Alla lunga, Brescia prende il largo e chiude la stagione regolare con 61 punti a soli 2 punti dai campioni d’Italia Pro Recco. Sugli scudi, tra i padroni di casa, Presciutti autore di ben 5 reti. A segno anche l’ex bresciano Marko Elez.

Negli altri incontri di giornata, la capolista di coach Porzio passeggia (12 a 3) sull’Albaro, già retrocessa da mesi in A2.

Come previsto, nessuna sorpresa nemmeno da Posillipo – 11 a 9 contro il Como Nuoto – e dall’Acquachiara – 14 a 8 il risultato finale contro la Lazio Nuoto.

Per i capitolini, la sconfitta alla “Scandone” significa l’addio ai sogni di accedere ai play off.

Per gli uomini di coach Formiconi, arrivati all’ultima partita in ottava posizione, la delusione è grande: l’ultimo posto utile per entrare nella post season se lo aggiudica la Florentia.

Nello scontro diretto, infatti, i fiorentini hanno la meglio (8 a 7) su Bogliasco e salgono a punti 25 punti in classifica.

Si salva in extremis il Como che, nonostante la sconfitta casalinga con i posillipini, resta settimo. Per i lariani, infatti, la doppia vittoria negli scontri diretti con la Florentia vale la settima piazza e la sfida proibitiva a Brescia.

Già sicura del sesto posto in classifica, la Canottieri Napoli perde (9 a 6) in trasferta contro la Promogest, retrocessa ma orgogliosa come già dimostrato alla “Zanelli”.

Definiti i quarti di finale.

Gli incontri di andata si giocheranno il 16, 17 o 18 aprile. Gli incontri di ritorno si disputeranno il 23 aprile.

La Carisa Savona giocherà l’andata nella piscina Zanelli giovedì 17 aprile alle ore 20 ed il ritorno nella piscina Scandone di Napoli mercoledì 23 aprile alle ore 19 con diretta su Rai Sport 2.

Questa la griglia di partenza degli spareggi che assegneranno il titolo:

Florentia – Pro Recco

Como Nuoto – Brescia

Canottieri Napoli – Posillipo

Carisa Rari Nantes Savona – Acquachiara

Il tabellino

AN Brescia-Carisa Rari Nantes Savona: 12 – 7 (3 – 3; 3 – 0; 3 – 1; 3 – 3)

AN Brescia: Del Lungo, Valentino, Presciutti 5, Calcaterra, Rios Molina 1 (1 rig.), Rizzo 2 (1 rig.), Giorgi, Nora  Presciutti 1, Bodegas 1, Di Fulvio, Napolitano 2, Dian. All. Bovo

Carisa Rari Nantes Savona: Antona , Alesiani 1, Damonte , Colombo 1, Bianco 1, Agostini , Fiorentini Jovanovic , Fulcheris, Bianco 1, Elez 2 (1 rig.), Mistrangelo , Deserti 1, Napleton. All. Angelini

Arbitri: Calabro e Paoletti

Note. Spettatori 100 circa. Usciti per limite di falli: N. Presciutti (B) e Deserti (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Brescia 7/12 + 2 rig., Savona 2/9 + 1 rig.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.