IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inaugurata la Casetta dell’acqua ad Andora, Floris: “Simbolo della nostra attenzione all’ambiente” foto

Andora. Da oggi anche Andora ha la sua Casetta dell’acqua di Andora. Il distributore, realizzato nell’area verde attigua a Piazza Caduti di Nassiriya, é stato inaugurato questa mattina alle 11: erogherà, al prezzo di 5 centesimi al litro, acqua pubblica filtrata, depurata, in forma naturale e frizzante. La Casetta sarà in funzione 24 su 24, avrà due erogatori e darà la possibilità di preselezionare il quantitativo di acqua da imbottigliare.

casetta dell'acqua andora

Per la collocazione della Casetta dell’acqua è stata realizzata una piazzola, con pavimentazione in autobloccante, panchine e cestini: la zona di notte sarà illuminata da due fari a led. Il progetto ha anche previsto il rinnovo anche delle aree verdi attigue.

Una Casetta che sarebbe dovuta arrivare prima, spiega il sindaco Franco Floris: “Abbiamo avuto un sacco di problemi in questi anni, il patto di stabilità ci ha obbligato a fare delle scelte – racconta – Adesso finalmente ce l’abbiamo fatta”.

L’inaugurazione della Casetta dell’acqua è, continua il sindaco, il simbolo dell’impegno da parte della sua amministrazione a favore dell’ambiente: “Andora è stato il primo comune in Italia ad aderire al patto dei sindaci di abbattere entro il 2020 le emissioni di CO2 del 20% e produrre energia pulita per il 20%. Siamo stati il secondo comune in Italia ad aderire all’associazione Pelagos a favore del santuari dei cetacei, abbiamo tutti i nostri stabili pubblici alimentati con energia pulita, insomma abbiamo fatto tutta una serie di iniziative per dare una mano a questo ambiente così maltrattato”.

Rispetto dell’ambiente, dice Floris, è anche prevenzione: “Abbiamo fatto un grosso lavoro sulle tubazioni delle acque bianche, sulla fognatura, sui fossati e sul fiume, che ci ha consentito di affrontare eventi meteorologici molto forti senza danni”.

La speranza del sindaco è che l’utilizzo della Casetta dell’acqua spinga i cittadini ad una sempre maggiore attenzione ai piccoli gesti quotidiani di rispetto per l’ambiente. “Io penso che quando una persona verrà qua, metterà 5 centesimi e prenderà una bottiglia d’acqua, penserà a quanto risparmio avremo di bottiglie di plastica: e magari penserà anche a non buttare un pezzo di carta o un mozzicone, o a fare la differenziata. Credo valga la pena fare un po’ di sacrifici – conclude Floris – Questa è un’occasione importante, mi auguro venga sfruttata al meglio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pagliotz

    Più che altro io mi chiedo se almeno ad Andora avranno a disposizione una documentazione che mostri la composizione dell’acqua erogata, che è obbligatoria per legge, ma che invece a Loano non hanno (nonostante sia stata inaugurata la casetta da diversi mesi, ormai…)

  2. Scritto da NUNI

    Simbolo della nostra attenzione all’ambiente????????
    ahahahahahah!!!!!
    casetta in più casetta in meno in questo mare di cemento……….