Savona, lunedì si apre il bando per l'assegnazione degli orti urbani - IVG.it

Savona, lunedì si apre il bando per l’assegnazione degli orti urbani

comune savona

Savona. Si apre lunedì  24 marzo l’avviso pubblico per la concessione di 23 orti urbani nel Comune di Savona.

Il bando è finalizzato alla formazione di una graduatoria per l’assegnazione in comodato di 23 particelle ortive presso le aree “ex vivaio comunale – via Amendola” (7 particelle), “via Comotto” (8 particelle), “via Tissoni/via Vittime di Brescia” (8 particelle), coltivabili a scopo non commerciale.

“Il bando – spiega l’assessore Jorg Costantino – è il frutto di un lavoro  preventivo finanziato dall’assessorato all’Ambiente, avviato nel 2011, con uno studio di fattibilità che ha permesso di delineare un piano operativo finalizzato a giungere alla realizzazione ed assegnazione degli orti urbani. La finalità prioritaria è quella di incentivare forme di aggregazione tra cittadini, fornire occasioni per l’impiego del tempo libero, migliorare e rivitalizzare aree urbane”.

“Un’azione – prosegue – che è dunque parte integrante della politica ambientale dell’amministrazione comunale, in grado di favorire la crescita tra i cittadini della cultura del benessere e del buon vivere, sia individuale che collettivo, e di permettere nuove forme di aggregazione per lo sviluppo della socialità di specifiche fasce di popolazione. Il bando risponde ad un’esigenza manifestata direttamente dai cittadini, importante anche in chiave di integrazione del reddito: coltivare un po’ di terra permette infatti a famiglie a basso reddito di risparmiare, consumando ortaggi e frutta di propria produzione, quindi di alta qualità e freschezza”.

Potranno presentare domanda per l’assegnazione di una particella ortiva coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: essere residenti nel Comune di Savona da almeno 3 anni; aver raggiunto la maggiore età; non avere la disponibilità, il possesso o la proprietà di altri appezzamenti coltivabili nel territorio del Comune di Savona; non essere assegnatari di altro orto nel territorio del Comune di Savona; non appartenere allo stesso nucleo familiare di altri partecipanti al bando o di altri assegnatari di orti urbani nel Comune di Savona; non svolgere, a titolo principale, l’attività di agricoltore.

L’assessorato alla Partecipazione e Decentramento ha finanziato la messa in opera degli orti urbani (lavori di frazionamento e canalizzazione). “L’istituzione di questi lotti è stata fortemente voluta dalla cittadinanza che – dichiara l’assessore Sergio Lugaro -, nei percorsi partecipativi di questi anni, ha espresso il desiderio di vedere aree verdi della nostra città coltivate soprattutto da soggetti svantaggiati. Grazie al fondo del Bilancio Partecipato è stato così possibile realizzare questi nuovi orti. La spesa di progettazione e realizzazione a cura di Ata spa si aggira intorno ai 45.000 euro. Sarà cura dell’amministrazione censire altre zone verdi da riqualificare e coltivare visto che la domanda è sempre crescente”.

Il bando e la relativa domanda per partecipare all’assegnazione degli orti, sono ritirabili in formato cartaceo presso il Comune di Savona – Servizio Ambiente (corso Italia 19), nelle giornate di martedì e giovedì, dalle ore 10 alle ore 12,30, presso gli Sportelli Urp del Comune (centrale e decentrati) oppure scaricabili sul sito del Comune di Savona, Settore Ambiente/Avvisi ordinanze bandi.

Le domande dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune entro il 24 aprile 2014.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.