Rapina al Billa di Alassio: marocchino condannato a 2 anni di reclusione - IVG.it
Cronaca

Rapina al Billa di Alassio: marocchino condannato a 2 anni di reclusione

Savona Tribunale

Alassio. E’ stato condannato a due anni di reclusione con il rito abbreviato il quarantenne marocchino, Mohamed Rami, arrestato la scorso settimana con l’accusa di rapina all’interno del supermercato “Billa” di Alassio. L’uomo, che era difeso dall’avvocato Francesca Aschero, era finito a giudizio per direttissima e stamattina in tribunale ha chiesto di essere giudicato con il rito alternativo.

Secondo l’accusa, Rami era entrato nel negozio ed aveva cercato di rubare un pollo, ma era stato sorpreso dal personale addetto alla vigilanza. Una volta scoperto il nordafricano, anziché desistere, aveva reagito rompendo una bottiglia di vetro e usando i cocci come arma per minacciare i dipendenti del supermercato. Una reazione che non gli aveva però assicurato la fuga: grazie al tempestivo intervento dei carabinieri era stato bloccato e arrestato. Per Rami, che aveva diversi precedenti, il pm aveva chiesto quattro anni di reclusione.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.