IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Operazione “Trash”, Trevisano si difende davanti al pm: “Gara regolare che ha seguito i criteri del bando”

Pietra L. Nessuna sorpresa. Questo pomeriggio, come aveva annunciato il suo legale Andrea Alpicrovi, il segretario comunale di Pietra Ligure Vincenzo Trevisano si è presentato a palazzo di Giustizia per essere interrogato dal sostituto procuratore Daniela Pischetola nell’ambito dell’inchiesta “Trash”, che ruota intorno a presunte irregolarità nell’assegnazione dell’appalto per la gestione dei rifiuti nel territorio del Comune ponentino.

Nel confronto con magistrato il segretario comunale di Pietra Ligure ha voluto chiarire la sua posizione ribadendo la sua estraneità ai fatti contestati. “Con serenità, pacatezza e tranquillità il mio assistito ha chiarito e spiegato quali erano le modalità attraverso cui la gara si svolgeva. Io credo che sia stata dimostrata, documenti alla mano, la perfetta regolarità della gara che ha seguito i criteri di attribuzione dei punteggi contenuti nel bando. I giudizi dati nell’ambito dell’assegnazione dell’appalto, per ogni singolo aspetto tecnico e per ogni argomento, erano corretti. Abbiamo ribadito l’assoluta e totale legittimità del punteggio attribuito e dell’esito finale della gara” ha precisato l’avvocato Alpicrovi.

“Il progetto di Ata era evidentemente migliore e surclassava quello di Tecnoservice, ma il punto è che durante la gara, nella discrezionalità di ogni singolo commissario, sono stati dati dei punteggi e per ognuno di essi è stata data una spiegazione. Vedremo se, come spero, il pm si sarà convinto della totale e assoluta aderenza del comportaneto del mio assisitto alla legge. In questo caso potremmo anche rinunciare al Riesame, altrimenti affronteremo il ricorso” conclude Alpicrovi.

La scelta di essere sentito dal pm (dopo che nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip Emilio Fois aveva invece scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere) non è l’unica “mossa” difensiva di Trevisano. Nei giorni scorsi il suo avvocato ha anche presentato un ricorso al Tribunale del Riesame di Genova contro la misura cautelare, ovvero l’obbligo di dimora nel Comune di residenza, che gli è stata applicata dal giudice Fois. Come lui anche altri due dei cinque indagati nell’operazione “Trash”, il funzionario di Ata Spa Roberto Balbis e il responsabile del settore servizi tecnici specializzati del Comune di Pietra Ligure Fabio Basso, si sono rivolti ai giudici genovesi contro l’ordinanza del gip (entrambi sono ai domiciliari).

A muoversi non è soltanto l’inchiesta giudiziaria: a Pietra Ligure, per giovedì prossimo, è stato infatti convocato un Consiglio Comunale straordinario. Durante la seduta, che inizierà alle 21, il sindaco Luigi De Vincenzi prenderà la parola per parlare proprio dell’inchiesta sull’appalto del servizio rifiuti.

Nell’indagine sulle presunte irregolarità nell’assegnazione dell’appalto per la gestione della raccolta differenziata sono indagati, oltre a Trevisano, Basso e Balbis, anche un secondo funzionario di Ata Spa, Mario Cena (ai domiciliari), e un altro dipendente dell’amministrazione comunale pietrese, il geologo genovese Andrea Nencioni (colpito dal divieto di ingresso nel Comune di Pietra Ligure). L’accusa per tutti e cinque gli indagati, in concorso, e di aver alterato la gara per favorire la vittoria dell’Ata di Savona. Un “aiuto” che, secondo la Procura, era finalizzato a far assumere proprio dall’azienda vincitrice dell’appalto il figlio di Fabio Basso, Luca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.