Trionfo

“La grande bellezza” di Sorrentino vince l’Oscar: la statuetta parla anche cairese grazie all’attrice Giorgia Ferrero

Cairo M. La tanto sognata doppietta “Golden Globe-Oscar” si è concretizzata. Ieri sera il film “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino ha vinto la statuetta come miglior film straniero. Un successo che l’Italia attendeva da 15 anni (l’ultimo a conquistarla era stato Benigni con “La vita è bella”) e che parla anche po’ valbormidese visto che nel cast della pellicola di Sorrentino c’è anche l’attrice cairese Giorgia Ferrero.

“Abbiamo vinto!!! Grazie #Sorrentino, sono commossa e fiera di fare parte del cast di questo meraviglioso film!!! Grazie Italia!!!!” è stato il tweet della Ferrero dopo aver appreso il verdetto dell’Academy. L’attrice cairese, che da dodici anni ormai è trapiantata a Roma, ha poi voluto rivolgere un messaggio al regista: “Grazie Paolo!! Grazie per aver creduto in me. Grazie per questa notte magica che rimarrà nella storia del Cinema!!”.

Ne “La grande bellezza” Giorgia Ferrero interpreta il ruolo di “ammiratrice Jet”, una ballerina che vuole diventare attrice e si innamora di Jep Gambardella, il protagonista interpretato da Toni Servillo. Dell’esperienza sul set con Sorrentino e Servillo, qualche tempo fa, l’attrice ha raccontato: “Essere sul set con lui è stato il massimo, ma anche lavorare con Toni Servillo, che è un grandissimo attore, è stata un’emozione e ne sono onorata. Ho imparato tanto sul set di questo film, nel quale si respirava un’atmosfera pazzesca ed una grande energia. Spero di poter collaborare ancora con Sorrentino”.

Più informazioni
leggi anche
Giorgia Ferrero attrice Cairo Montenotte
Vip nostrani
L’attrice cairese Giorgia Ferrero a IVG.it: “Lo spettacolo soffre pandemia e tagli, il 2020 è un anno da dimenticare”
Spot Cairo
Pubblicità
Cairo si valorizza grazie ad un video girato con l’attrice de “La grande bellezza”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.