Sport

Ginnastica ritmica, campionato interregionale di categoria: primato ligure per l’Albenga

Albenga. Si è svolta nel fine settimana appena concluso, a Candelo, in provincia di Biella, la fase interregionale del campionato di categoria di ginnastica ritmica.

Erano ammesse alla gara le ginnaste in testa alle classifiche regionali di Lombardia, Piemonte e Liguria, suddivise in cinque categorie. La competizione, di altissimo livello, si è presentata fin da subito molto difficile, con le ginnaste della Lombardia e del Piemonte che si sono presentate fin dai primi esercizi con punteggi molto alti.

Il risultato migliore per la società albenganese è stato ottenuto nella categoria Senior da Irene Pippo, che ha svolto alla perfezione il suo programma di gara al cerchio, alle clavette e al nastro, accedendo poi alla finale con la palla  come seconda classificata.

Poi, per un piccolo errore, ha concluso al quarto posto, ottenendo comunque, unica della Liguria, il passaggio al campionato italiano in programma a Giovinazzo, in Puglia, domenica 5 aprile.

Irene Pippo deve il suo risultato anche allo staff tecnico della società Auxilium Genova che da alcuni mesi cura con altissima professionalità la sua preparazione.

Nella categoria Allieve 2ª fascia accede alla finale anche Salomè Pontanari, campionessa interregionale 2013 tra le Allieve 1ª fascia, che conclude poi la gara al 22° posto, prima della Liguria, in questa per lei nuova e difficile categoria che vedeva 55 ginnaste iscritte.

Ottimo comportamento in gara al loro esordio nelle Allieve 1ª fascia per Maia Felandro Acquatico che ha ottenuto un onorevole 9° posto, per Ilaria Carrubba 17ª e Anna Gandolfi 23ª.
Nelle Junior 1ª fascia 17° posto per Sara Valdisserrra.

Le allenatrici della Ginnastica Ligure Albenga, pur consapevoli del grande lavoro che si richiede ancora per migliorare questi risultati, sono per il momento soddisfatte della qualificazione di Irene Pippo e del primato nella classifica regionale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.