Colpo alla San Paolo di Andora, il legale di Castignini: "Si è consegnato spontaneamente, nessuna confessione" - IVG.it
Cronaca

Colpo alla San Paolo di Andora, il legale di Castignini: “Si è consegnato spontaneamente, nessuna confessione”

Carabinieri arresti

Andora. “Il signor Samuel Castignini non si è dato alla fuga, né ha cercato di sottrarsi alle Forze dell’Ordine, né ha confessato il colpo ‘messo alle strette'”. A dirlo è l’avvocato Franco Foglia, legale del 30enne residente ad Ortovero, accusato della rapina avvenuta lunedì scorso alla Intesa San Paolo di Andora.

Un uomo è entrato all’interno dell’istituto di credito, travisato e armato di un “cutter”, compiendo la rapina per poi dileguarsi a piedi per le vie cittadine. A portare all’arresto di Castignini è stato il fatto che il rapinatore indossasse una giacca scura, secondo le descrizioni e le immagini delle telecamere interne del circuito di sorveglianza della banca; una giacca che Castignini avrebbe avuto indosso quando, pochi minuti prima che suonasse l’allarme, sarebbe stato incrociato, secondo gli investigatori, da una pattuglia dei Carabinieri, mentre correva allontanandosi proprio dalla piazza dove è situata la banca.

Castignini però non è stato rintracciato dalle Forze dell’Ordine, spiega l’avvocato: “Il signor Castignini, accompagnato dal sottoscritto, si è spontaneamente presentato presso il carcere di Imperia per mettersi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria avuta notizia di essere da questa ‘indagato’. Nei confronti di Castignini non era stato emesso sino a quel momento alcun provvedimento restrittivo della libertà, tanto che dopo essere stato presso il carcere, spontaneamente e su accordo con l’Autorità di PG ha raggiunto, sempre accompagnato dal sottoscritto, la stazione Carabinieri di Andora da dove è uscito alle ore 19,30 in stato di libertà poichè non c’era nei suoi confronti alcun ordine di arresto”.

“Successivamente lo stesso Castignini, che si trovava tranquillamente a casa sua, è stato posto in stato di fermo di PG e condotto a Savona nella giornata di ieri, e nei suoi confronti è stato disposto l’interrogatorio di garanzia fissato per la giornata di sabato. Solo in quella sede, eventualmente, renderà dichiarazioni – conclude l’avvocato – Allo stato, quindi, Castignini non ha ‘confessato’ nulla”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.