Cronaca

Violenza all’Alberghiero, supporto psicologico per la ragazza. L’avvocato: “Le molestie ci sono state”

maria teresa bergamaschi

Finale. “Ho trovato la ragazza davvero molto provata dalla vicenda e sicuramente, anche con il desiderio della famiglia, verrà assistita psicologicamente per affrontare questo difficile momento. Devo dire che troviamo assurde le parole di quanti negano i fatti, che erano sotto gli occhi di tutti con molestie e palpeggiamenti che andavano avanti da tempo”.

Queste le parole dell’avvocato Maria Teresa Bergamaschi che oggi pomeriggio nel suo studio legale di Pietra Ligure ha nuovamente incontrato la 16enne dell’Istituto Alberghiero di Finale che avrebbe subito violenza sessuale da quattro ragazzi, studenti della scuola finalese, rinchiusi in una comunità su decisione del gip del Tribunale dei Minori.

“Ci pare assurdo mettere in discussione la veridicità della ragazza che si è recata dai carabinieri la sera stessa dopo la violenza subita nello spogliatoio della scuola. Ci sono messaggi di amici e compagni che invitavano a denunciare l’accaduto…Come se sapessero delle molestie e della violenza, come fatto certo”.

“Non è vero che rimasta volontariamente al piano dello spogliatoio dei ragazzi, ma è stata trascinata dentro e non era certo intenzionata a fare alcun gioco come qualcuno dice…E l’insegnante che è entrato ha assistito alla scena, cogliendo i ragazzi sul fatto

“Ripeto primo obiettivo è tutelare la ragazza: abbiamo cercato di farle capire che molti delle voci della scuola sono il risultato di alcune gonfiature giornalistiche, nulla di più…In seguito, con l’esito delle indagini, valuteremo indirizzi legali più specifici. E’ chiaro che bisognerà valutare anche la posizione di scuola, insegnanti e coloro che sapevano delle molestie del branco ai danni della 16enne…” conclude l’avvocato.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.