Sport

Savona calcio, un amareggiato Corda ‘chiude’ le comunicazioni: “E’ una battaglia contro i mulini a vento. Non parlerò più”

corda

Savona. Deluso, amareggiato. Queste le espressioni che racchiudono i sentimenti di mister Corda dopo la squalifica di tre giornate comminata oggi dal giudice sportivo per l’espulsione nell’intervallo di Savona – Pro Vercelli.

“Basta ora non parlerò più da qui a fine stagione – esordisce l’allenatore – E’ inutile. Sembra una guerra contro i mulini a vento. Se mi aspettavo una punizione così severa? Non pensavo di avere nemmeno l’ammenda”.

Le tre giornate di stop impediranno all’allenatore sardo, alla ripresa del campionato, di seguire a bordo campo i propri giocatori nei match con San Marino, Reggiana e Carrarese.

Corda potrà sedersi in panchina al “Penzo” di Venezia il 16 marzo quando, alla fine della stagione regolare, mancheranno sei giornate.

“Otto giornate in un campionato sono incredibili; sembra una persecuzione – conclude il tecnico che, rispetto alle polemiche degli ultimi giorni, si limita ad un secco – No comment, ognuno si faccia la propria opinione”.

I tifosi sperano, però, nella “cabala”. Con Mattu in panchina, i biancoblù hanno raccolto 4 vittorie – Pro Patria, Cremonese all’andata; Albinoleffe e Pavia, al ritorno – e 1 sconfitta a Busto Arsizio contro la Pro Patria.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.