Politica

Primarie Pd, scoppia la polemica: voti del centrodestra a Cavarra per sabotare Lunardon?

lunardon

Liguria. Il fenomeno sarebbe stato diffuso in tutta la regione, ma in modo particolare nel ponente savonese e in alcuni comuni dell’imperiese: elettori noti per la propria militanza o comunque vicinanza al centrodestra si sarebbero recati ai seggi delle primarie del Pd. Obiettivo, votare Cavarra impedendo così a Lunardon di ottenere la maggioranza.

La voce circolava con insistenza, già ieri sera, man mano che arrivavano i risultati dei seggi, con lo stesso Lunardon che parlava di strane “anomalie”. E se a Genova, nel quartiere di Albaro, è stato visto votare Gianfranco Gadolla, già coordinatore genovese del Pdl, nel ponente savonese i volontari raccontavano di aver visto sfilare parecchi “volti noti” del centrodestra.

I freddi numeri testimoniano come ad Albenga i due candidati abbiano ottenuto sostanzialmente la parità; Lunardon ha dominato ad Alassio e vinto con buon margine a Andora, mentre è stato sconfitto nei seggi di Villanova-Arnasco-Vendone, Finale e Loano. Ma i numeri più clamorosi sono quelli di Pietra Ligure (242 voti per Cavarra, solo 19 per Lunardon), Tovo San Giacomo (79 a 2), Boissano (59 a 1) e su tutti Toirano, dove Cavarra con 266 voti ha asfaltato Lunardon, con 2 soli voti (è l’unico seggio dove pure Gaggero ha preso più voti di lui, 10).

Numeri che, dalle parti di Lunardon, vengono spiegati proprio con la presenza di “infiltrati” del centrodestra, che avrebbero votato Cavarra con l’intento di sfilargli la vittoria. E così, alle polemiche si aggiunge la “maretta”: “E’ una voce che hanno riferito da più parti – conferma Emanuela Guerra, del Pd ingauno – quanti fossero non lo so, ma è successo un po’ ovunque. Certo le segnalazioni più numerose arrivano dal ponente savonese, ed anche l’analisi del voto lo conferma, è un voto un po’ accompagnato”.

Lunardon avrebbe quindi vinto senza questa “infiltrazione”? “Ovviamente non lo sappiamo – risponde Guerra – ma è chiaro che eventuali votanti di centrodestra non possono che aver sostenuto Cavarra. In ogni caso non ci saranno ricorsi da parte nostra, vedremo se poi vorrà farlo qualcuno dei candidati”.

A smorzare le polemiche interviene Alessandro Andreis, segretario del Pd ingauno: “Le primarie sono aperte a tutti i cittadini, senza ‘paletti’ sul colore politico. Non si può considerare quindi un voto falsato: avevano il diritto di votare come tutti gli altri. Inoltre, se Cavarra ha dominato a Toirano o Pietra, Lunardon ha fatto lo stesso ad Alassio… Mi sembra assurdo ipotizzare infiltrazioni, così come non credo sia così scontato attribuire a Cavarra eventuali voti del centrodestra. A meno che qualcuno, scontento del risultato, non voglia trovare scuse. Non è nemmeno molto giusto nei confronti dei volontari che hanno dedicato il loro tempo a queste primarie. Non è il momento delle polemiche, dobbiamo rimanere più sereni”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.