Portuali Lotta Savona: titolo italiano per Aurora Campagna, bronzo per Matteo Giordanella e Samuele Varicelli - IVG.it
Sport

Portuali Lotta Savona: titolo italiano per Aurora Campagna, bronzo per Matteo Giordanella e Samuele Varicelli

Savona. Nel fine settimana appena concluso, sabato 8 e domenica 9 febbraio, si sono svolti ad Ostia, nel Lazio, i campionati italiani Cadetti. Nella giornata di sabato si sono disputate le gare di greco-romana, ieri quelle di stile libero e lotta femminile.

La Portuali Lotta Savona è partita per questo importante appuntamento con tre atleti: Aurora Campagna, Matteo Giordanella e Samuele Varicelli, accompagnati dal tecnico Igor Chessa.

Cominciamo con i Cadetti di greco-romana. Gli atleti in gara complessivamente erano 100, con 32 società partecipanti. La Portuali si è piazzata al 14° posto.

Matteo Giordanella ha gareggiato nella categoria kg 69, dove gli atleti erano 12. Al primo incontro Matteo ha affrontato Mazur Tudor della CSRC Portuali Ravenna, vincendo nella prima ripresa per superiorità tecnica per 8 a 0. Anche il secondo incontro si è chiuso alla prima ripresa in favore del savonese, sempre per superiorità tecnica, contro Nicolae Popa del Cus Padova.

Al terzo incontro Giordanella ha affrontato Michail Kashami della CSRC Portuali Ravenna, perdendo alla seconda ripresa per 6 a 4. Matteo nei ripescaggi ha affrontato Antonio Malangone della APD Athlon Club Salerno, vincendo nella prima ripresa 4-0 per schiena, portando così nel medagliere della Portuali un bel bronzo.

Samuele Varicelli, al suo esordio con le gare nazionali, ha partecipato nella categoria kg 85, dove gli atleti in corsa erano 8. Nel primo incontro Samuele ha affrontato Michele Cataldo della Meeting Sport Bari, perdendo, ma la successiva vittoria dell’avversario ha permesso a Varicelli di essere ripescato, andando così a disputare un incontro per il gradino più basso del podio. Alla fine di due riprese agguerrite Samuele si è imposto per 1 a 0 sull’avversario, Meja Garcia della Lotta Club Ionio di Catania, riuscendo a vincere un meritato bronzo.

Nella secondo giornata di gare si è disputato invece il campionato italiano Cadetti stile femminile. Le società in gara erano 23, con 46 atlete partecipanti. La Portuali Lotta Savona ha conquistato il 10° posto.

Aurora Campagna, portacolori della Portuali, è salita sul gradino più alto del podio vincendo così la medaglia d’oro e conquistando il titolo di campionessa italiana stile femminile categoria kg 56. Contro la sua grinta e tenacia, non c’è stata alcuna chance per le altre nove avversarie.

Aurora, al primo incontro, ha affrontato l’atleta Infante della Polisportiva Santa Bona. In poco meno di un minuto ha conquistato 6 punti e vinto l’incontro per schiena. Stessa sorte è toccata ad Angelini della Villanova: ad Aurora, salita sul tappeto con la grinta che la contraddistingue, sono bastati meno di un minuto per ottenere 6 punti e vincere per schiena.

Al terzo incontro la savonese ha disputato un incontro con Calabria della Ginnastica Angiulli Bari; alla prima ripresa Aurora vinceva già 8 a 0. All’inizio della seconda ripresa, conquistando altri due punti, ha vinto per manifestata superioritaà tecnica.

Con questa vittoria Campagna si è guadagnata il pass per la finale per il primo e secondo posto, disputata contro Galvagni della Lotta Club Rovereto. Aurora ha gestito bene la finale, andando con calma, conquistando due punti alla volta, a vincere l’incontro 10 a 0 già nella prima ripresa.

Il tecnico accompagnatore Igor Chessa si è complimentato con tutti gli atleti per l’ottimo risultato ottenuto; in particolare con Aurora per aver conquistato il titolo di campionessa italiana. Anche il presidente Carretto ha manifestato una notevole soddisfazione per il titolo italiano ottenuto.

Purtroppo non presente in sede di gara l’allenatore Michele Maggiale, il tecnico che si occupa degli allenamenti dello stile femminile. Avvisato telefonicamente della vittoria di Aurora ha commentato: “La costanza negli allenamenti fatti di sudore, lacrime, e qualche urlo uniti all’animo guerriero che ha Aurora hanno permesso di realizzare questo risultato che desiderava tanto. Sono convinto che questo non è un traguardo ma un trampolino di lancio. Complimenti Aurora”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.