IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“M’illumino di meno”, i Comuni di Quiliano e Varazze aderiscono con diverse iniziative

Quiliano/Varazze. Il 14 febbraio i Comuni di Quiliano e Varazze aderiscono alla giornata “M’illumino di meno”, organizzata su Radio2 dalla trasmissione Caterpillar che da dieci anni promuove la Giornata Nazionale del Risparmio Energetico.

In concomitanza con l’evento, e a cura della Consulta Giovanile, Quiliano si prepara a spegnere simbolicamente le luci di monumenti, piazze, vetrine e abitazioni.

Il Comune di Quiliano per il sesto anno consecutivo aderisce all’iniziativa di sensibilizzazione sul risparmio energetico e consumo consapevole delle fonti di energia. A partire dalle ore 17 presso la “casa gialla” del Parco di San Pietro in Carpignano di Quiliano si aprirà la mostra “Tra il dire e il fare… c’è di mezzo il risparmio energetico” a cura dei ragazzi delle scuole di Valleggia e Quiliano. Seguiranno la premiazione delle classi partecipanti e l’inno “M’illum-inno” cantato dagli studenti della scuola primaria. Per tutta la serata sarà possibile accendere le luci attraverso un’installazione a pedali.

Alle 18.00 la Compagnia del Teatro Scalzo di Genova intratterrà i ragazzi con lo spettacolo “Favole a lume di candela” e giocoleria con il fuoco. La serata, con la collaborazione dell’Associazione Volontari della Protezione Civile, proseguirà alle 19 con l’apericena a lume di candela e musica con il musicista Renato Procopio.

Molte anche le iniziative promosse dal Comune di Varazze che ai cittadini chiede di spegnere simbolicamente le luci di ogni abitazione per 10 minuti alle ore 19. In molti uffici e scuole varazzini le luci saranno spente per alcune ore. L’oratorio salesiano varazzino ospiterà una lezione pratica di cucina sul tema del pesce, tenuta da Alessandro Caramanna, appassionato gestore di pescheria. Si parlerà di risparmio energetico in cucina in senso stretto, imparando trucchi per cotture veloci e proponendo alcune insolite preparazioni a crudo. Si riscopriranno i segreti di piatti tradizionali e poveri, come la buridda; si parlerà di conservazione, di scelta del pesce “di stagione” e di come utilizzarne senza sprechi le diverse parti, con un occhio all’ambiente…e uno al portafogli. Al termine, degustazione di quanto preparato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.