IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lega Pro, un buon Savona non demerita contro la Pro Vercelli risultati

Savona. Come con la Cremonese. Il Savona gioca una buona partita contro una delle corazzate del campionato e ferma sul pareggio (1 a 1) la Pro Vercelli.

Dopo una vigilia ad alta tensione, mister Corda manda in campo l’unica formazione possibile viste le assenze di Giuliatto, Carta, Simoncelli e Maccarrone.

Il tecnico sardo, davanti ad Aresti, mette in campo la consueta difesa a quattro con Marchetti, Altobello, Marconi e Quintavalla; al centro, spazio per Marras e Demartis sulle due fasce con il rientrante Gentile a far da diga con Agazzi.

In avanti, torna dal primo minuto in casa, la coppia Cesarini e Virdis col compito, difficile, di impensierire la difesa di ferro della Pro Vercelli.

Mister Corda, il Mourinho del calcio dilettantistico, “copia” un altro tecnico interista, Cuper, e aspetta i suoi uomini all’uscita dal sottopasso per un “cinque” di incoraggiamento.

All’8’ è il Savona a presentarsi per la prima volta nell’area avversaria con Marras che trova un passaggio filtrante per Virdis con la retroguardia che libera; l’azione prosegue con i biancoblù – oggi in casacca gialla – che trovano nuovamente il centravanti sardo: la punta, da due passi, insacca ma l’assistente di linea segnala la posizione di fuorigioco.

Il Savona si muove bene e sembra un lontano parente della “versione” da trasferte.

Gli undici in campo giocano in modo compatto, fanno densità nella propria metà campo pronti a ripartire con scambi veloci sull’asse Marras, Virdis, Cesarini.

Le occasioni scarseggiano ma il Savona prova a rendersi pericoloso.

Al 17’, proprio su una ripartenza attivata da Marras, Cesarini si presenta sull’out destro e viene atterrato al limite dell’area guadagnandosi il calcio piazzato e ben due cartellini gialli ai danni degli avversari: uno per l’azione fallosa a Ranellucci e uno per proteste a Cosenza.

La punizione, però, non porta vantaggi ai savonesi con Demartis che la mette in mezzo ma la retroguardia vercellese allontana anche se con qualche difficoltà.

La vice capolista è sorniona e prova a partire cercando di colpire sulla propria fascia sinistra con Fabiano che mette in difficoltà l’asse Demartis – Marchetti.

Al 37’ il Savona si ripropone in avanti con Marras che arriva al tiro dal limite ma la palla è deviata da un proprio compagno.

Due minuti più tardi è la volta degli ospiti di rendersi pericoloso con Scavone che ruba palla a Marchetti, crossa ma Marchi colpisce debolmente e con poca precisione di testa.

La partita sembra avviarsi all’intervallo senza scossoni ma, a pochi secondi dalla fine della frazione, i brividi scendono lungo la schiena dei supporter di casa.

La Pro Vercelli va vicinissima all’immeritato vantaggio con Pepe che fa partire una staffilata da più di 25 metri che si spegne sul palo alla destra di Aresti.

Alla ripresa del gioco, sembra un’altra partita. Almeno nei primi minuti di gioco.

Dagli spogliatoi, le squadre rientrano con due novità importanti.

I biancoblù tornano sul terreno di gioco senza il proprio tecnico, Ninni Corda, allontanato per proteste nei confronti del direttore di gara.

L’altra notizia “pesante” è quella che arriva da Bergamo dove la capolista Entella, diretta concorrente della Pro Vercelli per la promozione, è sotto per 3 a 0 contro l’Albinoleffe di Gustinetti.

La Pro Vercelli preme sull’acceleratore alla ricerca di un bottino pieno che potrebbe riaprire completamente le sorti per il primo posto.  Al 49’ Rosso fa partire un “missile” terra – aria che esce alla destra di Aresti.

Il Savona soffre ma sui calci piazzati è pericoloso. Al 54’ Virdis, proprio da una punizione di Demartis, colpisce di testa da due passi: la palla è debole e centrale e il portiere ospite respinge senza eccessivi problemi.

Il Savona non si perde d’animo e, nonostante la forza d’urto degli avversari, è compatto, attento e pronto a colpire.

L’occasione buona arriva al 57’ quando il direttore di gara fischia una punizione dalla trequarti da posizione pressoché identica a quella che qualche minuto prima aveva creato grattacapi ai piemontesi.

Sul pallone si porta Demartis che mette in mezzo, arriva Marconi e insacca.

Il “Bacigalupo” esplode ma la gioia dura poco. Il tecnico ospite decide subito di dare la scossa e butta nella mischia contemporaneamente, Disabato e Iemmello al posto di Pepe e Kuqi.

Il doppio cambio porta bene a Scazzola perché alla prima azione dopo la ripresa del gioco, Marchi mette in mezzo e, da due passi, Scavone rimette in pari le sorti dell’incontro.

L’immediato pareggio degli ospiti riporta il canovaccio dell’incontro al 62’ Marchi fa partire un tiro che Aresti controlla bene.

Il Savona continua con il trend giornaliero: sui calci piazzati è micidiale, o quasi.

Al 69’ il numero sette dei biancoblù si esibisce in un calcio piazzato a giro che Russo devia in angolo.

Col passare dei minuti, il ritmo delle due squadre cala e le squadre si accontentano del pareggio.

Il tabellino

Savona – Pro Vercelli: 1 – 1

Reti:  57’ Marconi Ivan, 60’ Scavone

Savona: Aresti, Marchetti, Quintavalla, Altobello, Marconi, Gentile, Demartis (86’ Pani), Agazzi, Marras (67’ Cattaneo), Cesarini (74’ Sarao), Virdis. A disp. Boerchio, Cannoni, Grandolfo, La Rosa. All. Ninni Corda.

Pro Vercelli: Russo, Marconi, Scaglia, Rosso (80’ Ardizzone), Cosenza, Ranellucci, Pepe (59’ Disabato), Scavone, Marchi, Fabiano, Kuqi (59’ Iemmello). A disp. Nodari, Bani, Ghosheh, Ruggero. All. Cristiano Scazzola.

Arbitri: Ivano Pezzuto di Lecce (Matteo Bottegoni di Terni e Nicola Fraschetti di Perugia)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.