Governo Renzi, due ministri liguri: Pinotti alla Difesa, Orlando alla Giustizia - IVG.it
Politica

Governo Renzi, due ministri liguri: Pinotti alla Difesa, Orlando alla Giustizia

Roma. E’ il Governo con l’età media (47 anni) più bassa di sempre, metà dei ministri sono donne e due membri dell’esecutivo sono liguri. Si presenta così, in spiccioli, il nuovo Governo di Matteo Renzi che stamattina alle 11,30 giurerà in Quirinale. Il nuovo premier ha sciolto la sua riserva ed accettato l’incarico nella serata di ieri, dopo un colloquio di tre ore con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Nella squadra di Renzi hanno trovato spazio appunto due liguri: Roberta Pinotti, già sottosegretario nel precedente esecutivo, è il nuovo ministro alla Difesa, mentre Andrea Orlando, già ministro Ambiente nel governo Letta, è il nuovo guardasigilli. Il segretario genovese del Pd, Alessandro Terrile dopo la notizia aveva twittato:”Due liguri nel governo! Buon lavoro a ‪@robertapinotti‬ e ‪@AndreaOrlandosp‬”. Congratulazioni anche da Giovanni Lunardon”.

Questi gli altri ministri dell’esecutivo Renzi: Sottosegretario presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, sottosegretario alla presidenza del consiglio. Stefania Giannini, ministro dell’istruzione. Federica Guidi, ministro per lo sviluppo economico. Maria Elena Boschi, ministro per le riforme e i rapporti con il parlamento. Federica Mogherini, ministro degli esteri. Beatrice lorenzin, ministro della salute. Marianna Madia, ministro per la pubblica amministrazione. Angelino Alfano, ministro dell’interno. Pier Carlo Padoan, ministro dell’economia. Dario Franceschini, ministro dei beni culturali. Maurizio Lupi, ministro dei trasporti e delle infrastrutture. Giuliano Poletti, ministro del lavoro. Maurizio Martina, ministro delle politiche agricole. Gianluca Galletti, ministro dell’ambiente. Maria Carmela Lanzetta, ministro per gli affari regionali.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.