IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dispersa Vendone, trovata anche una maglietta bruciata: inizia a farsi largo l’ipotesi depistaggio foto

Vendone. Si fa sempre più “calda” la situazione a Vendone, dove proseguono incessanti le ricerche della 52enne Frigentina Del Rosario Picariello, allontanatasi da casa ormai 4 giorni fa.

Dispersa Vendone Luca Bianco soccorso alpino

Dopo che nessun indizio era mai stato rinvenuto fino a mercoledì, nelle ultime 24 ore è iniziata una serie di ritrovamenti, iniziata ieri pomeriggio con il cellulare della donna e delle sue ciabatte, proseguita poi con un coltello da cucina e, questa mattina, con la giacca della donna. Nel pomeriggio, poi, l’ultima scoperta: una maglietta con dei segni di bruciatura, fatti presumibilmente con un accendino.

La sorte della donna si tinge quindi sempre più di giallo, per due differenti ragioni. La prima è che tutti gli oggetti ritrovati nei pressi del laghetto vicino all’abitazione, una zona battuta fin da subito durante le ricerche. E la perplessità serpeggia tra i soccorritori, che si chiedono come sia possibile che nei primi giorni non sia stato rinvenuto nulla, mentre in poche ore sono ricomparsi così tanti effetti personali. E in paese si cominciano ad ipotizzare scenari più foschi, come ad esempio qualche tentativo di depistaggio.

Il secondo elemento da chiarire riguarda l’effettiva appartenenza di questi oggetti alla donna scomparsa: non ci sono certezze che tutti gli elementi ritrovati siano riconducibili a lei. La maglietta bruciata, poi, è un enigma nell’enigma: quando e perché qualcuno avrebbe tentato di bruciarla? Un tentativo di scaldarsi, di nasconderla, o di nuovo di depistare le ricerche?

Nel frattempo, comunque, la macchina dei soccorsi non si ferma. Dopo il rastrellamento del pomeriggio fatto tra la provinciale 21 e la 35, con i figli del fuoco che hanno approcciato l’area dal basso, scandagliando il rio, mentre gli uomini del soccorso alpino si sono calati dall’alto di un ponte, ora si pensa di sfruttare gli ultimi minuti di luce per una veloce battuta, partendo da un ponte oltre Campi e risalendo da lì sul versante opposto rispetto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GM

    “con i figli del fuoco”…. Correggete!!!!