Politica

Congresso Pd, dai civatiani nessun sostegno per Cavarra e Lunardon

Stefano Gaggero Pd Civati

Liguria. I civatiani liguri si asterranno dal voto sabato prossimo non sostenendo alcun candidato in corsa per la segreteria regionale del Partito Democratico. La decisione – definitiva e irrevocabile – è arrivata all’unanimità in tarda serata dopo la riunione al circolo Pd di Staglieno a Genova dove si sono discusse le tre opzioni: astensione o convergenza su uno dei due candidati al ballottaggio.

I membri della mozione hanno valutato l’adesione di Alessio Cavarra e Giovanni Lunardon alle priorità programmatiche del gruppo rispetto a gestione regionale del partito, riforme del Pd locale funzionali all’elaborazione di un nuovo progetto di sinistra per la Liguria.

“Abbiamo giudicato negativamente – spiega Stefano Gaggero, ex candidato genovese al congresso Pd – le diverse reticenze emerse durante il confronto con entrambi i candidati, su un programma stringato e per punti”.

“Per quanto riguarda Alessio Cavarra – continua Gaggero – hanno pesato le mancate convergenze sugli impegni di etica politica. Avevamo chiesto maggiori garanzie di un percorso sui costi della politica, sulle quali si sono però evidenziate posizioni divergenti. Per quanto riguarda Lunardon contestiamo il metodo poco dialogante, le divergenze d’opinione sulla tematica ambientale legata all’azzeramento del cemento e dei volumi, nonché sul tema del contrasto alle larghe intese”.

“Abbiamo messo davanti le priorità del gruppo – conclude Gaggero – e il nostro obiettivo continuerà ad essere quello di discutere contenuti e confrontarci con elettori, cittadini e associazioni in un confronto aperto senza personalismi, facendo una politica di coerenza e di proposte nuove e di sinistra, che coinvolgano elettori e cittadini”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.