IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quarantamila residenti in Val Bormida: calo di nascite, aumentano gli stranieri

Val Bormida. Torna a sfiorare le 40 mila unità il numero complessivo dei valbormidesi, che nel 2012 aveva registrato, una flessione mentre lo scorso anno si è attestata a solo -40 dal tetto di riferimento del comprensorio dell’ultimo decennio.

Questo nonostante il calo ulteriore delle nascite, una cinquantina i voli della cicogna in meno (con picchi al ribasso a Carcare, Millesimo e Mallare) a fronte di un altro aumento dei decessi, che dopo anni superano le 600 unità. Incremento anche degli stranieri residenti, mentre al fatidico sì sono sempre di più le coppie che rinunciano. Tra i pochi matrimoni celebrati, inoltre, salgono vertiginosamente quelli con rito civile, segno questo che indica, forse, una scelta dettata da esigenze economiche e pertanto dalla voglia di una cerimonia più sobria, anche per il fatto che a giurarsi amore eterno sono sempre più i già conviventi che decidono di legalizzare l’unione dopo la nascita dei figli.

Nei centri più grandi della Val Bormida, diminuiscono i residenti a Cairo (13416 in totale), aumentano seppur di poco a Carcare (5642) e sono stabili a Cengio (3785) e Millesimo (3486). Due i Comuni con oltre duemila abitanti, Altare (2195) e Dego (2021), seguiti da Calizzano (1522), Mallare (1178) e Cosseria (1126). Pallare (941) il primo lievemente sotto i mille residenti, a ruota Murialdo (843), Piana Crixia (816), Bardineto (736), e Roccavignale (732).

Si mantengono pressochè invariati i Comuni più piccoli, con Bormida che riesce a tenersi sulle 400 unità e Osiglia che lo supera arrivando a quota 458. Trend uguale anche per Plodio (646) che già lo scorso anno aveva arrestato la sua crescita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.