Giustenice, completata la diffusione della banda larga - IVG.it
Altre news

Giustenice, completata la diffusione della banda larga

Giustenice

Giustenice. Con il documento a firma del presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, risulta completata nel Comune di Giustenice la diffusione della banda larga, iniziata dalla amministrazione Rozzi immediatamente al suo insediamento.

L’importante investimento della Regione Liguria sull’infrastruttura tematica ha concesso di estendere la copertura di rete in tutte quelle zone cosiddette “a fallimento di mercato” e quindi anche Giustenice ne ha goduto i benefici. Oggi, grazie all’implementazioni alla distribuzione del segnale apportati dalle aziende con cui il Comune collabora e alle quali ha fornito i siti ottimali alla distribuzione , tutte le località (Boetti, Cappelletta –Borri, Costa Inferiore e Superiore, Foresto, Fornaci, Pianazzo, San Lorenzo, San Michele, Serrati Inferiore e, Prino , Scarincio e Valsorda) sono fornite del servizio, potendo quindi auspicare lo sviluppo economico del paese, sviluppo che oggi richiede la dotazione di tecnologie avanzate e la loro fruibilità anche nelle zone più decentrate e meno accessibili.

“Sono certo che sarà un valido contributo per una piena inclusione sociale e soprattutto un miglioramento all’accessibilità dei servizi per tutti i cittadini – dice il sindaco Ivano Rozzi – Oggi da casa sono possibili forme di telelavoro, studio, informazioni diverse, colloqui con la Pubblica Amministrazione incluso il Comune, prenotazioni mediche, tutti servizi che con la connessione veloce diventano vere e proprie comodità per centri come il nostro per i quali la mobilità attraverso l’auto è comunque un concreto costo”.

“Il sistema implementato dagli operatori Uno Comunications quale soggetto incaricato dalla Regione per il superamento del Digital Divide sul territorio regionale e WI.MI azienda locale con cui il nostro Comune ha instaurato un rapporto teso al perfezionamento del sistema, può certamente dirsi il raggiungimento di un obbiettivo atteso – continua il primo cittadino – Inoltre il nostro Comune ha oggi un primario impianto di videosorveglianza su telecamere posizionate in alcune cruciali zone del paese, ma a breve pensiamo di estendere la copertura per fini turistici, di sicurezza e emergenziali a tutta la nostra rete di sentieristica sino alla sommità del Monte Carmo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.