IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Deragliamento Andora, l’assessore Paita telefona al ministro Lupi: riunione a Roma la prossima settimana

Andora. Dopo la frana che ieri si è abbattuta sul binario ad Andora, facendo deragliare l’Intercity 660, è emergenza per la ferrovia nel ponente ligure. L’assessore regionale Raffaella Paita ha telefonato nel pomeriggio al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi per rappresentagli la drammatica situazione dei collegamenti.

Treno deragliato Andora

“Il ministro Lupi si è impegnato a convocare nei prossimi giorni, forse già nella prossima settimana, a convocare una riunione con Regione Liguria e Rfi per fare il punto  sulle pesanti ricadute del deragliamento dell’Intercity ad Andora e sul completamento del raddoppio della linea”, afferma l’assessore ligure alle infrastrutture.

La riunione servirà ad affrontare le due principali questioni poste dalla Regione Liguria. Spiega  l’assessore: “La prima è legata all’esigenza di avere un crono-programma aggiornato sulla conclusione dei lavori della tratta San Lorenzo-Andora dove i ritardi si sono verificati non per la mancanza di finanziamenti, ma per il contenzioso giudiziario ancora aperto tra Rfi e l’impresa spagnola Ferrovial”.

L’altro punto riguarda i finanziamenti della tratta Andora-Finale Ligure. “A fronte dei passi avanti progettali compiuti in questi anni, arrivando a un progetto validato e alla firma di un protocollo da parte di tutti i comuni coinvolti, bisogna ora assolutamente  avere un confronto sul tema dei finanziamenti  per arrivare  al Cipe – dice Paita – Stiamo parlando di una cifra di 1.500 milioni di euro: ci rendiamo conto della situazione in cui versa il paese, ma non si deve dimenticare che quest’opera fa parte di una tratta ferroviaria internazionale che merita la priorità, rispetto ad altri investimenti sul territorio italiano. La Liguria, d’altro canto, ha sempre ribadito in ogni atto pianificatorio la priorità di quest’opera”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.