Genova, il "VaffaDay" di Grillo fa il pienone: "Andiamo oltre la crisi" - IVG.it
Politica

Genova, il “VaffaDay” di Grillo fa il pienone: “Andiamo oltre la crisi”

beppe grillo

Genova. Dopo una campagna elettorale trionfante ma un’attività in Parlamento meno incisiva di quanto ci si aspettasse, Beppe Grillo ritorna in piazza con il suo Movimento 5 Stelle e lo fa a suo modo: il terzo Vday della storia del movimento.

Piazza della Vittoria, a Genova, colma di gente, i banchetti ai lati con i deputati e i senatori del movimento che raccontano il lavoro nelle commissioni.

Gente che arriva da ovunque, a partire da tutta la Liguria, Savonese compreso, arrivando fino a Rovigo, Treviso, Milano. “Siamo qui per dare un futuro ai nostri figli”, “Siamo qui per tutelare i nostri diritti e per prenderci i posti che ci spettano”, dice Luca, un “toscanaccio” di circa 35 anni.

Nessuno che vuole sentire parlare di crisi del movimento, il leit motiv è comune: “Noi siamo già oltre”. “Andiamo OLTRE” è lo slogan e l’hashtag della giornata: Grillo e i suoi ci stanno provando ripartendo da Genova (o passando da Genova, come qualcuno fa notare rifiutando ancora l’idea della crisi del movimento).

Ecco le parole di Grillo: “Non è un caso che siamo qua, io vedo che c’è un angolo di tre metri quadri vuoti. Ci faranno un pezzo quelli del Tg1. L’ultima performance che hanno fatto qui è stato Papa Ratzinger, c’era meno gente. L’ultimo politico è stato Sandro Pertini che sarebbe qui con noi”.

Dopo l’incipit, un omaggio a Genova: “Noi siamo andati in Parlamento e siamo andati oltre questa roba, questa gente prescritta. Genova ha inventato tutto, le banche, le assicurazioni, i bot, tutto …. E da qua deve partire la più grande rivoluzione della cultura politica”.

Da lì i temi più caldi e importanti per il Movimento: il reddito di cittadinanza, il finanziamento ai partiti, il Governo Letta, innovazione, scuola, tecnologia, energia rinnovabile.

Una lunga parentesi anche su Genova. La contestazione dell’accusa a Burlando che aveva detto: “Lui protesta mentre noi sigliamo i contratti”… l’invito è in stile Grillo: “Voglio vederlo sfilare in mezzo alla gente”.

Ne ha anche per Napolitcano, su cui propone l’impeachment: “Rimarrai da solo, la tradirai da solo l’Italia, dobbiamo rifare il Paese”.

Il discorso di Beppe Grillo è urlato nello stile a lui più congeniale. Prima di chiudere introduce gli ospiti della giornata, da Dario Fo al rappresentate di Occupy Wall Street che prende la parola subito dopo Grillo e dice: “Il Movimento Cinque Stelle è il movimento sociale più importante del mondo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.