Cronaca

Forconi, al vaglio della Procura notizie di reato. Minacce ai commercianti per chiusure forzose

Savona. E’ il momento delle indagini per accertare eventuali responsabilità durante le proteste dei forconi. Sul tavolo della Procura savonese ci sono due notizie di reato: una dalla questura per quanto avvenuto nel capoluogo provinciale e l’altra dai carabinieri di Albenga.

Il Comune di Savona, tramite l’assessore Isabella Sorgini, ha messo in guardia le istituzioni scolastiche perché a loro volto avvisino studenti e genitori: “Alle manifestazioni che sono avvenute in città in questi giorni è stata constatata la partecipazione di giovani studenti prevalentemente indotti alla protesta da persone adulte, di cui alcune note alle forze dell’ordine, estranee all’ambiente scolastico”.

C’è di più e, in particolare, un aspetto che getta una luce inquietante sui chi si possa infiltrare nelle manifestazioni: “Sembrerebbe che gli stessi abbiano cercato di coinvolgere i commercianti ad una chiusura forzosa di alcune ore per domani mattina, minacciando azioni di ritorsione in caso di mancata adesione. E’ superfluo sottolineare che tale minaccia costituisce, oltre che un reato, un’offesa alla città e che sarà perseguita nelle forme previste dalla legge”.

“Si invitano i dirigenti scolastici, gli insegnanti e i genitori ad evidenziare ai propri studenti e figli la gravità delle conseguenze di una protesta fatta in queste forme” raccomanda l’assessore Sorgini.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.