Politica

L’ex sindaco di Alassio Avogadro: “Solidarietà alla Guarnieri, anche lei sotto scacco da ‘piccoli’ personaggi”

Roberto Avogadro

Alassio. Dopo un silenzio di mesi torna a parlare l’ex sindaco di Alassio Roberto Avogadro e lo fa in merito alla clamorosa caduta della giunta di centro destra di Albenga guidata da Rosy Guarnieri: “Piena solidarietà a Rosy Guarneri, nessuno meglio di me può capire il suo stato d’animo in questi momenti. Vedere il lavoro di anni, l’impegno, i sacrifici propri e di chi sta vicino, vanificati dall’irresponsabilità di personaggi piccoli, umanamente ancor che più che politicamente parlando, è assolutamente frustrante e incomprensibile” dice Avogadro.

“Come nel mio caso una intera città è stata messo in scacco da personaggi insignificanti che hanno anteposto i loro interessi personali a quelli della comunità – aggiunge l’ex sindaco alassino, che sembra rispolverare la sua antica simpatia leghista nella solidarietà ad una primo cittadino del Carroccio appena esautorato da tre esponenti della sua maggioranza -. Nel mio caso piccoli uomini, chi sotto ricatto, chi per interessi lavorativi, altri per codardia o interessi personali, si erano fatti artefici di un golpe che aveva costretto alla decadenza una amministrazione scomoda a molti per il suo rigore su certi temi come la cementificazioni della collina. Deduco che gli stessi motivi siano alla base delle defezioni nelle file dell’amministrazione albenganese”.

“Morale: le amministrazioni che vogliono fare le cose con rigore e serietà sono spesso in balia di persone che il rigore e la serietà non sanno neanche che cosa siano” conclude Avogadro.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.