Alassio, domani la cerimonia commemorativa del IV novembre - IVG.it

Alassio, domani la cerimonia commemorativa del IV novembre

quaglieni

Alassio. Domani, domenica 3 novembre alle ore 9,30, avrà inizio ad Alassio, con ritrovo davanti al palazzo comunale, la cerimonia commemorativa del IV novembre, Festa della Vittoria, dell’Unità nazionale, delle Forze Armate.

La cerimonia avrà inizio con il corteo e la deposizione di una corona al monumento ai caduti di tutte le guerre. Renderà gli onori militari il picchetto della capitaneria di Porto d’Alassio; seguiranno l’ascolto dell’inno nazionale e l’alzabandiera.

Alle ore 9,45 verrà celebrata una Messa al campo in ricordo dei caduti. Seguiranno il saluto del sindaco di Alassio Enzo Canepa e delle altre autorità.

Alle ore 11 concluderà l’evento la prolusione del professore Pier Franco Quaglieni (nella foto), storico contemporaneista, presidente nazionale del Centro Pannunzio, che dichiara: “A quasi cento anni dall’inizio della Grande Guerra, ricorderemo con criterio storico, senza indulgenze retoriche, la partecipazione dell’Italia alla guerra che concluse il Risorgimento ma segnò anche la crisi dello Stato liberale risorgimentale”.

“Ricorderemo i caduti per l’Italia in un momento nel quale c’è bisogno di ritrovata coesione nazionale – prosegue -. I 600 mila morti di quella guerra caddero per un Paese migliore a quello in cui ci tocca vivere. Le forze armate restano una forza sana al servizio della nazione che è giusto festeggiare nel giorno della vittoria che portò a Trento e a Trieste. A 62 anni dal loro martirio ricorderemo i sei giovani manifestanti per Trieste italiana, caduti sotto il fuoco della polizia inglese ed insigniti dal presidente Ciampi di medaglia d’oro per il loro sacrificio”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.