Abusi edilizi agli "Zero Beach", rinvio a giudizio per ex assessore Invernizzi - IVG.it
Cronaca

Abusi edilizi agli “Zero Beach”, rinvio a giudizio per ex assessore Invernizzi

Zero Beach di Alassio

Alassio. Rinvio a giudizio per l’ex assessore al Demanio del Comune di Alassio, Rocco Invernizzi, e Chiara Ravera, titolare dello stabilimento balneare “Zero Beach”. Le accuse nei loro confronti sono di interesse privato in atti d’ufficio e falso, nell’ambito dell’inchiesta sui lavori eseguiti nel 2009 nello stabilimento a Punta Murena. Nel maggio del 2014 il via al processo presso il Tribunale di Savona.

Secondo il quadro accusatorio, basato su sopralluoghi, controlli e testimonianze rese nella fase di indagine, alcune costruzioni sarebbero risultate non a norma, in quanto modificate in corso d’opera rispetto al progetto iniziale: nel mirino dell’inchiesta sugli abusi edilizi i muretti di contenimento ed il chioso all’interno della struttura balneare.

Proprio lo stabilimento era già stato posto sotto sequestro dalla Procura nell’aprile del 2010, motivando il provvedimento con la mancata esecuzione dell’ordinanza del Comune di demolizione e ripristino della struttura.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.