Scienze Motorie al Campus di Savona, il rettore Deferrari: "Un corso che ha molto futuro" - IVG.it
Sport

Scienze Motorie al Campus di Savona, il rettore Deferrari: “Un corso che ha molto futuro”

Savona. E’ stato presentato oggi al Campus universitario di Legino il Corso di Laurea in Scienze Motorie. L’arrivo al Campus del terzo anno completa la delicata operazione di trasferimento del corso dalle sedi formative di Genova a Savona.

Così il rettore dell’Ateneo genovese, Giacomo Deferrari: “Finalmente siamo riusciti a concretizzare l’insediamento a Savona di Scienze Motorie, un corso che ha molto futuro, che è relativamente nuovo e con grandi potenzialità. Anche Genova, come Savona, è in controtendenza nazionale a livello di iscrizioni”.

“E’ un corso di laurea molto interessante, basato sulla scienza, quindi abbiamo la possibilità di imparare come funziona la fisiologia del corpo umano, nel movimento e nello sport. Verranno fatte molte lezioni pratiche in cui sarà possibile sperimentare su di noi cosa andremo poi a insegnare e spiegare noi in futuro” commentano Olivio Caponi e Rovere Francesco, rappresentanti degli studenti di Scienze Motorie.

“Il corso di laurea in Scienze Motorie in generale non è valutato come si dovrebbe, però quello che ci fa onore è la forza che ci dovremo mettere per valorizzarlo. Il corso è strutturato sui tre anni, prevede sia materie tecniche sia basate sulla pedagogia sia mediche. Verranno utilizzate strutture interne al campus ed esterne. La caratteristica principale sarà l’alternanza tra pratica e teoria” concludono.

La Spes nell’organizzazione ha profuso particolare impegno, allestendo un’attrezzata palestra all’interno del Campus e cooperando con la sede genovese per garantire il corretto svolgimento di tutte le discipline ed il collegamento logistico con le sedi sportive a supporto del Campus.

“Finalmente si insedia a Savona un corso di laurea prestigioso che porterà qui circa 400 studenti a regime e siamo molto contenti – spiegano dalla direzione del Campus – Quest’anno abbiamo avuto molto riscontro a livello di iscrizioni, in leggero aumento: abbiamo circa 100 matricole in ingegneria, 150 in Scienze della Comunicazione, 130 per Scienze Motorie. Su numeri piccoli ci difendiamo bene, evidentemente abbiamo strutture che attirano gli studenti. Tra le novità importanti del futuro c’è sicuramente l’inaugurazione in primavera del centro ricerche e energia che consoliderà definitivamente la città di Savona non solo come una sede didattica importante ma anche come un centro ricerche davvero significativo a livello nazionale e internazionale”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.