Amministrative, Carla Mattea (Centoxcento Pietra): "Al cittadino non interessano le beghe da poltrona" - IVG.it
Politica

Amministrative, Carla Mattea (Centoxcento Pietra): “Al cittadino non interessano le beghe da poltrona”

Carla Mattea

Pietra Ligure. Inizia ad accendersi la situazione politica a Pietra Ligure, in vista delle elezioni amministrative, in programma nella primavera del 2014.

A tenere banco è soprattutto il centrodestra, tra accordi annunciati ed altri smentiti. Nel frattempo Carla Mattea, che nel mese di giugno ha lasciato la Lega Nord e a settembre ha dato vita alla lista civica Centoxcento Pietra, espone il suo punto di vista, chiarendo le voci che si sono susseguite in questi ultimi mesi.

“Già quest’estate, in un incontro chiestomi da Mario Carrara – afferma Mattea -, gli proposi di entrare a far parte della nuova lista civica Centoxcento Pietra, quale proposta di aggregazione del centrodestra pietrese e anche in considerazione del fatto che le presenze femminili sarebbero già state garantite. Mi sentii rispondere con una pernacchia”.

“Nel frattempo – prosegue – il nostro gruppo ha lavorato, ascoltando la gente e iniziando a condividere un percorso comune e democratico. Tanto che la figura del candidato sindaco verrà democraticamente eletta, e non imposta, da tutti coloro, e sono numerosi, che sostengono il gruppo condividendone il progetto”.

“La nostra lista civica è pressochè pronta – chiarisce Mattea -. Manteniamo alcune disponibilità per chi volesse entrarne a far parte. Certo è che ascoltando la gente quello che è emerso ci sprona a procedere nel nostro cammino, tralasciando personalismi e appartenenze politiche”.

“Allo stato attuale i partiti non hanno più grande rappresentatività e al cittadino non interessano le beghe da poltrona, ma il buon amministrare – sottolinea-. Passione, competenza, spirito di servizio, capacità di fare squadra sono le caratteristiche che accomunano donne e uomini della nostra coalizione. Ne fanno parte persone libere, disinteressate, dotate di principi morali e democratici, provenienti da esperienze e culture diverse, che si mettono a disposizione dei cittadini e non intendono tramutarsi in professionisti della politica”.

“E concludo. Quale portavoce del gruppo Centoxcento Pietra, prendo atto e plaudo alla scelta del dottor Carrara di fare un passo indietro – dice Mattea – e sono certa che troverà la sua giusta collocazione all’interno della Lista Civica Pietrese di cui fa ancor parte”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.