Sicurezza ad Albenga, Vio invoca Consiglio comunale ad hoc: Guarnieri dice sì e accusa lo "svuota carceri" - IVG.it
Cronaca

Sicurezza ad Albenga, Vio invoca Consiglio comunale ad hoc: Guarnieri dice sì e accusa lo “svuota carceri”

Rosy Guarnieri - sindaco Albenga

Albenga. “Visto che evidentemente da sola non ce la fa, sarebbe ora che il sindaco chiedesse aiuto alle altre forze della città per risolvere un problema cui, chiaramente, non sa far fronte”. Esordisce così Mariangelo Vio, del Pd ingauno, che invita il primo cittadino a convocare un consiglio comunale ad hoc sul problema sicurezza e ordine pubblico ad Albenga.

“Ormai è un bollettino di guerra sotto gli occhi di tutti, così come l’incapacità di Guarnieri di gestire la situazione. Il sindaco da solo non è in grado, per cui è tempo che si rivolga anche alle altre componenti del parlamentino ingauno” insiste Vio. Detto fatto. Non solo Guarnieri accoglie l’invito ma rilancia, invitando all’ancora ipotetica assemblea anche l’onorevole Franco Vazio, al quale chiede di relazionare il parlamentino a proposito del decreto “svuota-carceri” , che sarebbe la vera causa dell’emergenza in città.

“Tra le conseguenze del decreto, annoveriamo infatti il ritorno di alcuni personaggi poco graditi alla città, perennemente in stato di ebbrezza e disturbatori della quiete pubblica che, graziati dal decreto, sono usciti dalle patrie galere e ritornati sul territorio albenganese – dice Guarnieri – Uno dopo l’altro, vengono liberati tutti i soggetti che, dopo un intenso lavoro di tutte le forze di polizia si era riusciti ad acciuffare. Mi chiedo cosa ne pensi il PD, che sostiene un governo di larghe intese, il quale, anziché emanare disposizioni forti a contrastare la criminalità, si è finora distinto per aver svuotato il pacchetto sicurezza dato ai sindaci da Maroni, per aver promosso il pulisci carceri e per aver intensificato gli sbarchi”.

“In queste condizioni, causate da chi ci governa, viene sempre meno la voglia di agire, di impegnarsi nel progetto sicurezza e si vanificano gli sforzi delle forze dell’ordine. La minoranza vuole affrontare il discorso della sicurezza? Bene, ma che lo si faccia in maniera approfondita, con un occhio su quanto accade negli altri comuni, dove quotidianamente si patiscono gli effetti nefasti dei provvedimenti del governo, che rendono i sindaci cornuti, bastonati e derisi”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.