Cronaca

Si ubriaca e infastidisce i clienti di un bar di Savona poi spintona un agente: arrestato e condannato

Savona Tribunale

Savona. Ha alzato un po’ troppo il gomito ed ha iniziato ad infastidire i clienti di un bar nella zona di piazza del Popolo a Savona. Il comportamento molesto, continuato anche davanti agli agenti, è costato l’arresto ed anche una condanna in tribunale ad un trentenne originario del Burkina Faso.

L’arresto risale a sabato sera quando la sua presenza è stata segnalata al 113 ed una pattuglia delle Volanti è intervenuta per controllare la situazione. All’arrivo degli agenti l’uomo è stato trovato fuori dal locale con una bottiglia di birra in mano. Quando i poliziotti gli hanno chiesto i documenti lui, visibilmente alterato dall’alcol, ha detto di non averli ed ha iniziato ad insultare e minacciare, anche di morte, la barista. Per questo è stato accompagnato in Questura per essere identificato, ma, una volta negli uffici della Squadra Volanti, anziché calmarsi l’africano ha continuato a minacciare gli agenti. Dalle parole l’uomo è passato alle vie di fatto spintonando un poliziotto: gesto che gli è costato l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

Questa mattina il trentenne, che dorme nei locali messi a disposizione dalla Caritas e non ha lavoro, è stato processato per direttissima. In aula ha chiesto scusa per il suo comportamento: “L’ho fatto perché avevo bevuto”. L’uomo ha poi patteggiato cinque mesi e dieci giorni di reclusione con la sospensione condizionale della pena. E’ stato poi scarcerato con l’obbligo di presentazione quotidiana in Questura.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.