IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, in Pinacoteca la mostra “Scienza e Arte, allargando gli orizzonti”

Più informazioni su

Savona. Domani, venerdì 20 settembre, alle ore 16:30 si inaugura presso la Pinacoteca Civica di Savona la mostra dal titolo “Scienza e Arte: allargando gli orizzonti; il racconto della 13a Plinius Conference”. Nella sala esposizioni temporanee della Pinacoteca verranno esposte 11 opere dell’artista Beppe Schiavetta, che interpretano magistralmente le lettere che Plinio il Giovane inviò a Tacito per raccontare l’eruzione del Vesuvio.

Ci saranno inoltre opere di 4 giovani artisti, Hayri Agan, Maria Cristina Boero Baroncelli, Vasilis Michailidis, Noura Self Hassanein che visualizzano la tensione psicologica delle potenziali vittime delle tempeste mediterranee. Infine ci sarà un video-racconto a cura di Scienze della Comunicazione dell’Università di Genova, campus di Savona, con la guida di Felice Rossello.

Tutto nasce dall’organizzazione della 13a Plinius conference, tenutasi a Savona il 7 settembre 2011 a Savona, nella splendida cornice del Priamar, realizzata, su incarico dell’European Geophysical Union (EGU, organizzazione europea che riunisce tutti gli scienziati che fanno ricerca nel settore delle scienze atmosferiche, geologiche, idrauliche) dalla prestigiosa Fondazione CIMA, fondazione di ricerca con sede nel Campus Universitario di Savona. Obiettivi della conferenza, coordinata dal prof. Giorgio Boni, erano stati il miglioramento della comprensione e della conoscenza dei fenomeni naturali estremi e la loro predicibilità, la valutazione degli effetti del cambiamento climatico sui rischi naturali nel Mediterraneo, lo studio e la mitigazione degli impatti sociali delle catastrofi naturali.

La novità è il tentativo di aprire la conferenza verso la città, coinvolgendo savonesi e turisti in una serie di attività collaterali quali conferenze aperte di esperti internazionali, mostre artistiche, proiezioni di video-arte collegata al tema.

La conferenza e le sue attività sono state documentate con riprese video dagli studenti di Scienze della Comunicazione dell’Università di Genova – Campus di Savona – coordinati dal prof. Felice Rossello. La rielaborazione che raccontava l’evento è stata poi proiettata sulle mura del Priamar, grande e nuova esperienza per gli studenti. Oltre a questo in Pinacoteca si potranno ammirare le opere dei quattro giovani artisti citati, coordinati da Kristina Comiotto e Beppe Schiavetta, con quadri di grandi dimensioni sulla tematica attinente al tema della conferenza.

Il corpus della mostra è costituito dagli undici quadri di Beppe Schiavetta, che interpretano le celebri lettere che Plinio il Giovane inviò a Tacito per raccontare, con rara perizia, quei terribili momenti dell’eruzione del Vesuvio: una esposizione di grande interesse che tocca direttamente alcune delle nostre emozioni più profonde.

Afferma l’Assessore alla Cultura Elisa Di Padova: “Nella nostra azione di promozione della cultura credo che la multidisciplinarietà sia la strada migliore per la diffusione e il confronto delle idee. Questa mostra è l’esempio concreto di come temi scientifici di grande importanza come quelli legati ai cambiamenti climatici possano arricchirsi nella trasversalità delle arti visive, diventando anche più comprensibili nella loro relazione diretta con le emozioni umane”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.