IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, dalla piazza del Crescent via le griglie provvisorie: sì ai nuovi parapetti delle “Terrazzette”

Savona. In sede di collaudo delle opere di urbanizzazione dell’area ex Italsider a Savona, precisamente nella piazza pubblica antistante il Crescent, si era prescritto di alzare il parapetto della zona denominata “Terrazzette” all’altezza di 110 cm. Veniva meno la concessione del certificato di collaudo definitivo. Conseguentemente, erano stati posti pannelli provvisori.

L’amministrazione comunale di Savona aveva così rilevato la necessità di adeguare il parapetto ai fini della completa usufruibilità del pubblico, con le Opere Social”, proprietaria dell’immobile, che aveva rilasciato il nulla osta all’esecuzione dell’intervento in argomento. La Soprindentenza ai beni architettonici e paesaggistici della Liguria aveva dato l’ok alla realizzazione delle opere.

Sono stati pertanto interpellati 4 operatori del settore, che hanno presentato la loro offerta. E’ stata giudicata migliore quella presentata da una ditta di Torino, e con apposita determina è stato approvato il progetto “adeguamento del parapetto delle Terrazzette”, per l’importo complessivo di otto mila euro.

“Viene sanata una situazione insostenibile: in una delle piazze più belle e moderne della città si dovevano vedere anacronistiche griglie di protezione. Con i nuovi parapetti, la piazza diventerà più bella e più fruibile” ha detto l’assessore ai lavori pubblici Francesco Lirosi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da dartagnan

    @sierravictor, pensavo fosse evidente l’ironia , come si vede dal plastico c’è molto verde che nella realizzazione si è perso per strada e tanti altri particolari che si sono persi per strada ,risultando ben diversa l’opera finita da quella presentata se poi si considera che il progetto iniziale era ancora diverso , sarebbe interessante sapere perché e a chi è convenuto cambiare più volte e non certo per migliorarne l’estetica.

  2. Scritto da sierravictor

    Il plastico è il modello del crescent compreso il blocco ancora da realizzare

  3. Scritto da sierravictor

    Così il “nosocomio” è completo…….

  4. Scritto da dartagnan

    Ma il plastico , a cosa si riferisce…?