IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità, Lorenzin in visita in Liguria. L’assessore Montaldo: “Fare al più presto il riparto 2013”

Regione. “Serve fare al più presto il riparto 2013 della sanità, con l’auspicio che venga considerato il peso degli anziani e in modo da poter limitare la riduzione delle risorse per la Liguria e renderla proporzionale a quella di tutte le altre regioni”. Lo ha chiesto il vicepresidente e assessore regionale alla salute, Claudio Montaldo, questa mattina al ministro della sanità, Beatrice Lorenzin.

Quest’ultima era alla sua prima visita in Liguria, per conoscere, tra gli altri, l’IRCCS San Martino – Ist e in particolare il percorso senologico che seguono le pazienti colpite dal carcinoma alla mammella.

Dopo la visita alla struttura l’assessore Montaldo che ha ricevuto il ministro, insieme al presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, ai vertici dell’ospedale e al rettore dell’Università di Genova, Giacomo Deferrari, ha espresso l’auspicio di “limitare il più possibile la riduzione delle risorse per il 2013, rendendo la quota di accesso al fondo sanitario nazionale della Liguria, almeno proporzionale a quella di tutte le altre regioni, in considerazione soprattutto dell’alto numero di anziani, pur nell’applicazione dei costi standard”.

L’assessore successivamente si è detto “soddisfatto per la cancellazione nel 2014 dei temuti tagli dovuti all’eliminazione dei ticket per i cittadini che si sarebbero tradotti in un ulteriore balzello di 2 miliardi di euro a livello nazionale”.

“Risorse – ha chiarito Montaldo – che invece verranno integrate dallo Stato e che per la Liguria significano evitare un’imposizione di 69 milioni di euro sulla popolazione. L’obiettivo della visita di quest’oggi è stato quello di far conoscere al ministro una delle realtà più significative della Liguria, presente all’interno del nuovo Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico che prende in carico le donne, colpite dal tumore al seno a partire dalla diagnostica, fino al percorso dell’oncologia medica, della radioterapia e della chirurgia con il successivo follow up”.

Una visita che è servita anche ad illustrare al ministro il valore dell’unificazione delle due strutture, fondamentale quando poi si parla di fondi per la ricerca. Di grande interesse, secondo Montaldo, l’apertura espressa da Lorenzin su “eventuali nuove risorse nel 2014 per l’ammodernamento delle infrastrutture in campo sanitario, sia per l’edilizia che per la tecnologia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.